Martedì, 19 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salvini con i Radicali per i sei referendum sulla giustizia

Dal 2 luglio al via la raccolta firme: l'obiettivo 6 milioni

01 Giugno 2021

Roma, 1 giu. (askanews) - Il Partito Radicale (PR) - la tesoriere Irene Testa e il segretario Maurizio Turco - assieme al segretario della Lega Matteo Salvini hanno presentato i sei referendum sulla Giustizia nel corso di una diretta streaming dalla sede radicale di Roma. Dal 2 luglio partirà la raccolta delle firme in tutta Italia.

"Ci tengo a ringraziare Matteo Salvini che ci ha offerto questa mano e ce la siamo scambiati a vicenda per un obiettivo che è comune, possiamo avere tante battaglie che non ci vedono vicini, ma questa della giustizia è una battaglia che entrambi condividiamo", ha esordito Irene Testa, tesoriere Partito Radicale.

"Non è l'ennesima campagna referendaria, è una campagna referendaria diversa dal passato, non solo perché questa volta c'è una grande forza politica che partecipa insieme al Partito radicale a questa campagna referendaria, ma c'è una grande forza politica in parlamento a difesa di quella che sarà la volontà popolare", ha affermato Maurizio Turco, segretario Partito Radicale.

"Questo è un aiuto, uno stimolo al governo e al Parlamento - ha spiegato Matteo Salvini, ricordando - venerdi 2, sabato 3, domenica 4 luglio. Dei matti, dopo un anno e mezzo di covid, pensano di mettere migliaia di gazebo in piazza nel primo weekend di luglio, che sarà un weekend di ritorno alla vita. Ecco noi in quel weekend chiederemo 5 minuti di tempo a 60 milioni di italiani per fare un investimento sul futuro loro e dei loro figli, perché una giustizia giusta serve a tutti, in quel weekend contiamo di raccogliere centinaia di migliaia di firme".

"E' un invito aperto a tutte le forze politiche. Noi giovedì (3 giugno ndr) presenteremo in Cassazione come comitato referendario, di cui mi onoro di fare parte con Maurizio (Turco, segretario Partito Radicale, ndr) i quesiti. L'obiettivo non sono 500.000 firme, ma almeno 1 milione di firme, che per 6 quesiti fanno 6 milioni di firme", ha concluso.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti