Venerdì, 07 Maggio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Coronavirus, in India gli aiuti inviati dall'Italia con un C-130J

Sul volo dell'Aeronautica anche un sistema per produrre ossigeno

04 Maggio 2021

New Delhi, 4 mag. (askanews) - Sono arrivati in India gli aiuti inviati dall'Italia a bordo di un C-130J della 46esima Brigata Aerea di Pisa dell'Aeronautica Militare. L'aereo è partito dall'aeroporto di Torino-Caselle, diretto a Nuova Delhi con circa 12 tonnellate di attrezzature per l'assistenza respiratoria e altri apparati e materiale sanitario, destinate al Paese messo in ginocchio dalla pandemia di Covid-19.

Il volo rientra nelle attività di soccorso predisposte dal Ministero della Difesa a supporto della Protezione Civile per il contrasto alla pandemia, volute dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini e disposte dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Enzo Vecciarelli con la direzione del Comando Operativo di vertice Interforze (Coi).

Il cargo è stato allestito grazie al supporto di un team specializzato del Terzo Stormo dell'Aeronautica di stanza a Verona-Villafranca che, per far fronte alla carenza di ossigeno in India, ha caricato sull'aereo anche un sistema di produzione in loco di ossigeno messo a disposizione dalla Regione Piemonte che potrà essere utilizzato per rifornire un ospedale tradizionale o da campo.

Sull'aereo italiano ha preso posto anche personale del gruppo Maxiemergenza 118 della Regione Piemonte, un medico della Regione Lombardia e una rappresentante del Ministero della Salute.

Ad oggi in India è stata superata la soglia dei 20 milioni di casi di Covid-19: stando ai dati del ministero della Salute nelle ultime 24 ore nel Paese sono morte altre 3.449 persone, per un totale di 222.408 vittime confermate.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti