Sabato, 12 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Inaugura la grande esposizione su Dante. Brunelli: "Il poeta scrive con gli occhi, pensa per immagini"

29 Aprile 2021

Gianfranco Brunelli, Direttore delle grandi mostre della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, in occasione dell'inaugurazione di "Dante. La visione dell'arte" ha sottolineato: "Raccontare Dante attraverso l’arte significa innanzitutto indagare la sua scrittura: egli scrive con gli occhi, pensa per immagini. Il rapporto tra il figurativo e la scrittura costituisce il linguaggio con il quale egli dona una sintesi unica del volgare. L’arte è un punto di riferimento per Dante nel suo tempo e l’arte successiva ha colto nel poeta elementi fondamentali per raccontare sé stessa e i momenti storici salienti della propria vicenda. Abbiamo immaginato di raccontare questi secoli che ci separano da Dante attraverso capolavori che hanno riletto l’Opera del poeta ma anche Dante come personaggio: partiamo dai Giudizi Universali, dai manoscritti istoriati per arrivare alle immagini di Dante nel Quattrocento. Poi nell’Ottocento e nel Novecento abbiamo evidenziato come cambia l’idea di Dante. In mostra capolavori assoluti da Cimabue a Giotto, Ambrogio Lorenzetti, Beato Angelico, Signorelli, Guido Reni fino a Picasso, passando dai preraffaelliti e dalle opere dell’ottocento italiano, francese e tedesco".

Torna all'articolo

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti