Domenica, 11 Aprile 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino AstraZeneca, l'Oms: al momento i benefici superano rischi

Si attende una nuova comunicazione dell'Ema sui casi di trombosi

06 Aprile 2021

Roma, 6 apr. (askanews) - Si attendono nuove comunicazioni da parte dell'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali, sul vaccino contro il Covid-19 di Astrazeneca, in particolare sul possibile nesso tra il vaccino e i rari casi di trombosi che si sono verificati in alcune persone a cui era stato somministrato il siero.

"La commissione della farmacovigilanza che valuta il rischio non ha ancora raggiunto una conclusione - ha fatto sapere l'Ema - la revisione è ancora in corso". Per domani o entro giovedì si attende il parere e le possibili nuove raccomandazioni. Alcuni paesi, tra cui la Germania, hanno già deciso di riservare questo vaccino a chi ha più di 60 anni e per chi tra gli under ha fatto la prima dose ha consigliato di proseguire con Pfizer o Moderna.

Sul vaccino anglo-svedese è intanto interventuta di nuovo anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità, che sta esaminando gli ultimi dati ma ha ribadito che ad oggi "non ci sono legami tra trombosi e vaccino".

"Allo stato attuale e in base alle valutazioni che abbiamo dai dati presentati fino a ieri, siamo fiduciosi che il rapporto tra rischi e benefici per il vaccino sia in gran parte ancora positiva" ha detto Rogério Paulo Pinto de Sa Gaspar, direttore del dipartimento di regolamentazione e prequalificazione dell'Agenzia dell'Onu.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti