Domenica, 11 Aprile 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

La prima immagine di campi magnetici ai confini di un buco nero

Da EHT nuova rappresentazione dell'oggetto fotografato nel 2019

24 Marzo 2021

Milano, 24 mar. (askanews) - Nuova immagine del buco nero al centro della galassia M87: si tratta di una vista in luce polarizzata, indicazione della presenza di campi magnetici. E' stata rilasciata oggi dalla collaborazione scientifica Event Horizon Telescope, che nel 2019 aveva pubblicato la prima "foto" di un buco nero, e che adesso è riuscita a realizzare una nuova rappresentazione dell'enorme oggetto astrofisico al centro della galassia M87.

Questa è la prima misura della polarizzazione della luce in una regione che si trova praticamente sul "bordo" di un buco nero, sul cosiddetto orizzonte degli eventi. Il risultato fornisce un contributo fondamentale per spiegare come la galassia M87, che si trova a 55 milioni di anni luce di distanza da noi, emetta dal suo nucleo getti energetici di particelle. Da questo studio, infatti, si ricavano preziose informazioni, utili a comprendere il comportamento dei campi magnetici intorno ai buchi neri e i processi che, in queste regioni molto dense dello spazio, sono in grado di produrre getti così potenti da estendersi ben oltre la galassia.

I getti luminosi di energia e materia, che fuoriescono dal nucleo di M87 e si estendono per almeno 5.000 anni luce dal suo centro, sono uno dei fenomeni più misteriosi ed energetici della galassia. La maggior parte della materia che si trova vicino al bordo di un buco nero vi precipita dentro. Tuttavia, alcune delle particelle riescono a sfuggire pochi istanti prima di essere catturate, e vengono così scagliate nello spazio sotto forma di getti.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti