Sabato, 17 Aprile 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccini, Igienisti SItI: fra i 65 e i 79 anni valutare dose unica

In questa coorte di età il 70% dei ricoveri e oltre 95% morti

01 Marzo 2021

Roma, 1 mar. (askanews) - Tre raccomandazioni redatte in collaborazione con un panel multidisciplinare di esperti con competenze in epidemiologia, malattie infettive ed immunologia per migliorare l efficacia, l efficienza e l equità della campagna vaccinale anti-Covid_19. Sono quelle esplicitate oggi dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI). Le illustra il presidente della Società medico scientifica, Antonio Ferro.

"La Società italiana di Igiene in questo momento così delicato per il Paese e con un numero limitato di dosi per il vaccino anti covid, grazie al supporto di un gruppo di esperti ritiene utile dare queste raccomandazioni. Prima raccomandazione: coloro che hanno avuto un infezione da covid devono ricevere un'unica dose dopo almeno 4 mesi dal tampone di guarigione.

Seconda raccomandazione: dobbiamo recuperare più possibile la settima dose dal vaccino Pfizer e l'undicesima dose del vaccino Moderna e anche dal vaccino Astrazeneca.

Terza raccomandazione è quella di valutare la possibilità di offrire un'unica dose di vaccino Pfizer o Moderna alla popolazione tra i 65 e i 79 anni in modo da riuscire in fretta a coprire questa coorte di età: le coorti di età sopra i 65 anni da sole fanno il 70% dei ricoveri e più del 95% dei morti".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti