Venerdì, 17 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Germania, esplosione in un impianto chimico a Leverkusen: IL VIDEO

Disastro in un impianto chimico in Germania. Si alzano in cielo nubi di fumo nerissimo. Due morti, 31 feriti di cui 5 gravi e diversi dispersi. Ancora ignote le cause dell'esplosione

27 Luglio 2021

Scoppia la paura in Germania: un impianto chimico a Leverkusen, nella regione tedesca del Nordreno-Vestfalia, esplode e fa scattare l'allarme in tutta la città. Grandi nubi di fumo color nero denso si alzano verso il cielo e chi si trova nei pressi dell'area non crede ai suoi occhi. Anche la protezione civile mette in allerta tutta la zona e classifica l'evento come "altamente pericoloso". C'è chi scappa, chi piange e si dispera, ma anche chi non può far altro che chiudersi in casa e tenere porte e finestre ben chiuse. Ancora ignote le cause dello scoppio.

Germania, esplosione in un impianto chimico a Leverkusen: IL VIDEO

Si tratterebbe, stando alle prime notizie provenienti dalla Germania, di un'esplosione scoppiata intorno alle 10 di stamattina, martedì 27 luglio 2021, in un impianto di incenerimento di rifiuti pericolosi nel quartiere di Buerrig, nella città di Leverkusen. Motivo per il quale le autorità tedesche e tutti i membri della protezione civile chiedono con forza ai cittadini di stare chiusi in casa e non uscire per nessun motivo. Il fumo provocato dall'esplosione potrebbe essere tossico e avere conseguenze devastanti. Intanto la polizia ha deciso anche di chiudere le vie principali della città.

Le gigantesche nuvole di fumo si stanno muovendo dal quartiere di Leverkusen in direzione nord-ovest verso le città di Burscheid e Leichlingen. Restano però ancora ignote le cause del disastro. C'è anche una grande quantità di polvere e cenere in tutta l'area attorno all'impianto chimico esploso, come riferisce l'agenzia di stampa tedesca Dpa. Al momento si contano due morti, 30 feriti, di cui cinque gravi. Diversi anche i dispersi. Ad annunciarlo è la polizia di Colonia che scrive un messaggio su Twitter mentre invita i cittadini a lasciare libere tutte le vie d'accesso all'impianto.

Intanto gli operatori del sito del Chempark a Leverkusen (il quale si trova a circa 20 km a nord di Colonia) ribadiscono che la causa dell'esplosione non è ancorata stata chiarita dalle Forze dell'Ordine. Al momento decine e decine di vigili del fuoco stanno cercando di rilevare il livello dell'inquinamento portato dalla nube tossica che si è innalzata subito dopo l'esplosione. C'è però chi già teme il peggio e ha paura delle conseguenze del fumo sia sull'organismo umano che sull'ambiente. 

Chiuse tutte autostrade e anche il Westring, come si legge in un avviso pubblicato sempre dai vigili del fuoco di Colonia sulla pagina ufficiale di Twitter: la A1 tra Colonia-Niehl e Kreuz Leverkusen, la A3 tra Kreuz Leverkusen e Dreieck Langenfeld e la A59 tra Kreuz Monheim-Süd e Kreiz Leverkusen-West non sono infatti accessibili al momento. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti