Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Haiti presidente ucciso: IL VIDEO dell'attacco

Le telecamere rivelano l'aggressione nella notte a opera di quattro uomini

08 Luglio 2021

Tra gli indizi sul sbuca il video dell'attacco nei confronti del presidente di Haiti, ucciso nella notte di mercoledì 7 luglio mentre si trovava nella propria abitazione. Le immagini riprendono chiaramente degli individui armati, a cui seguono dei forti rumori di arma da fuoco. Ora il video fa parte delle prove al vaglio degli investigatori, mentre per il paese si teme sempre di più un'escalation della violenza.

Le forze di sicurezza di Haiti, infatti, sono state coinvolte in un feroce scontro a fuoco mercoledì con gli assalitori che hanno assassinato il presidente Jovenel Moise nella sua casa durante la notte, gettando nel caos la nazione già impoverita e devastata dalla violenza.

La polizia ha ucciso quattro dei "mercenari" e catturato altri due, ha detto il direttore generale della polizia Leon Charles nei commenti televisivi di mercoledì, aggiungendo che le forze di sicurezza non si fermeranno finché non saranno state tutte affrontate. "Li abbiamo bloccati in viaggio mentre lasciavano la scena del crimine", ha detto. "Da allora, abbiamo combattuto con loro". "Saranno uccisi o catturati". 

Alla fine risulta da fonti locali che tutti e quattro gli uomini sarebbero già morti, mentre rimane ancora poco chiara la dinamica dell'evento e soprattutto le cause che hanno portato alla morte del presidente.

Presidente Haiti ucciso, rischio caos

Moise, un ex uomo d'affari di 53 anni che è entrato in carica nel 2017, è stato ucciso e sua moglie, Martine Moise, è stata gravemente ferita quando assassini armati fino ai denti hanno preso d'assalto la casa della coppia sulle colline sopra Port-au-Prince intorno all'una di notte.

L'ambasciatore di Haiti negli Stati Uniti, Bocchit Edmond, ha detto a Reuters in un'intervista che gli uomini armati si erano mascherati da agenti della Drug Enforcement Administration (DEA) degli Stati Uniti mentre entravano nella residenza sorvegliata di Moise con il favore del calar della notte, una mossa che probabilmente li avrebbe aiutati a entrare. L' assassinio, che ha suscitato la condanna del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, degli Stati Uniti e dei vicini paesi dell'America Latina, è avvenuto tra disordini politici, un'ondata di violenza delle bande e una crescente crisi umanitaria nella nazione più povera delle Americhe.

Presidente Haiti ucciso, proclamato lo stato d'emergenza

Il governo ha dichiarato uno stato di emergenza di due settimane per aiutarlo a dare la caccia agli assassini, che Edmond ha descritto come un gruppo di "mercenari stranieri" e assassini ben addestrati.  
Gli uomini armati parlavano inglese e spagnolo, ha detto il primo ministro ad interim Claude Joseph, che ha assunto la guida del paese, dove la maggioranza parla francese o creolo haitiano. "Chiedo calma. Tutto è sotto controllo", ha detto Joseph in televisione insieme al direttore generale della polizia Charles. "Questo atto barbaro non resterà impunito".

La first lady è stata trasportata in aereo in Florida per il trattamento dove era in condizioni stabili, ha detto Joseph. Haiti, un paese di circa 11 milioni di persone, ha lottato per raggiungere la stabilità dalla caduta della dittatura dinastica Duvalier nel 1986, ed è alle prese con una serie di colpi di stato e interventi stranieri.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato l'assassinio di Moise e ha invitato tutte le parti a "mantenere la calma, esercitare moderazione ed evitare qualsiasi atto che potrebbe contribuire a un'ulteriore instabilità". Il consiglio dovrebbe essere informato sull'omicidio in una riunione a porte chiuse giovedì.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha denunciato l'uccisione come "atroce" e ha definito preoccupante la situazione ad Haiti, che si trova a circa 1.125 chilometri al largo della costa della Florida. "Siamo pronti ad aiutare mentre continuiamo a lavorare per un'Haiti sicura e protetta", ha detto.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken, in una telefonata con Joseph, ha espresso l'impegno di Washington a lavorare con il governo di Haiti per sostenere "il governo democratico, la pace e la sicurezza", ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price in una nota.

Presidente Haiti ucciso, i retroscena

Molte persone ad Haiti avevano voluto che Moise lasciasse l'incarico. Da quando è subentrato nel 2017, ha dovuto affrontare richieste di dimissioni e proteste di massa, prima per accuse di corruzione e per la sua gestione dell'economia, poi per la sua crescente presa di potere.

Ultimamente, il Paese ha visto un peggioramento dello stato di violenza delle bande che secondo gli attivisti per i diritti umani è legato alla politica e ai leader degli affari che usano i gruppi armati per i propri fini. Negli ultimi mesi, molti distretti della capitale Port-au-Prince erano diventati zone vietate e uno dei capi delle bande più potenti di Haiti ha avvertito che stava lanciando una rivoluzione contro le élite economiche e politiche del paese, anche se gli attivisti per i diritti hanno affermato che era più legato a Moise rispetto all'opposizione.

Lo stesso Moise aveva parlato di forze oscure in gioco dietro i disordini: compagni politici e oligarchi corrotti scontenti dei suoi tentativi di ripulire i contratti governativi e di riformare la politica haitiana. Non ha fornito alcuna prova di ciò. Le strade della capitale, solitamente affollata, erano per lo più deserte mercoledì e l'aeroporto è stato chiuso anche se gli spari hanno risuonato nell'aria.

Una carovana di veicoli tra cui l'ambulanza che trasportava il cadavere di Moise all'obitorio ha dovuto cambiare rotta a causa di spari e posti di blocco, secondo i rapporti locali. Con Haiti politicamente polarizzata e di fronte alla fame crescente, si stanno diffondendo i timori di un crollo in ordine. La Repubblica Dominicana ha chiuso il confine che condivide con Haiti sull'isola di Hispaniola, ad eccezione dei cittadini di ritorno, e ha rafforzato la sicurezza. "Questo crimine è un attacco contro l'ordine democratico di Haiti e della regione", ha detto il presidente della Repubblica Dominicana Luis Abinader.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha espresso profondo shock e solidarietà per la morte di Moise in vista di una riunione a porte chiuse giovedì, richiesta da Stati Uniti e Messico, per valutare la situazione.

Una missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite - destinata a ristabilire l'ordine dopo che una ribellione ha rovesciato l'allora presidente Jean-Bertrand Aristide nel 2004, si è conclusa nel 2019 con il paese ancora allo sbando. Negli ultimi anni, Haiti è stata colpita da una serie di disastri naturali e porta ancora le cicatrici di un forte terremoto nel 2010.

Presidente Haiti ucciso, chi prende il suo posto?

L'omicidio di Moise avviene in un vuoto di potere. L'esportatore di banane diventato politico, entrato in carica nel 2017, aveva governato per decreto per più di un anno dopo che il paese non aveva tenuto le elezioni legislative. Ci sono solo 10 funzionari eletti nel governo haitiano, tutti senatori.

Proprio questa settimana ha nominato un primo ministro per sostituire Joseph, che doveva essere solo un Primo ministro ad interim, ma il funzionario non ha ancora prestato giuramento. Il capo della Corte Suprema di Giustizia è morto il mese scorso di Covid19 in mezzo a un preoccupante aumento delle infezioni e deve ancora essere sostituito.

Un numero straordinario della gazzetta ufficiale di mercoledì ha affermato che il Primo ministro e il suo gabinetto, ovvero il governo di Joseph, avrebbero assunto poteri esecutivi fino a quando non fosse stato eletto un nuovo presidente, secondo la costituzione di Haiti. Le elezioni erano già state programmate per settembre, insieme a un controverso referendum su una nuova costituzione che, secondo Moise, avrebbe contribuito a portare finalmente stabilità politica nel paese. I leader dell'opposizione hanno affermato che faceva parte dei suoi tentativi di instaurare una dittatura prolungando il suo mandato e diventando più autoritario. Ha negato quelle accuse.

Presidente Haiti ucciso, gli Usa: "Gravi problemi di sicurezza"

L'ambasciata degli Stati Uniti ha dichiarato che mercoledì rimarrà chiusa a causa della "situazione di sicurezza in corso". Gli Stati Uniti, che sono il principale donatore di aiuti di Haiti e da tempo esercita un peso smisurato nella loro politica, il 30 giugno hanno condannato quella che hanno descritto come una sistematica violazione dei diritti umani, delle libertà fondamentali e degli attacchi alla stampa nel Paese. L'amministrazione Biden ha esortato il governo haitiano a contrastare la proliferazione di bande e violenze.

L'Organizzazione Panamericana della Sanità (PAHO) mercoledì ha espresso preoccupazione per il fatto che la violenza potrebbe rappresentare una battuta d'arresto negli sforzi per combattere il Covid19 ad Haiti, uno dei pochi paesi al mondo che deve ancora somministrare una singola dose di vaccino contro il coronavirus.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti