Lunedì, 24 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Buzzonetti (curatore): “L’intuizione formidabile di Pagani è stata costruire auto uniche che non fossero uguali a quelle già celebri”

Daniele Buzzonetti, giornalista e curatore, a Il Giornale d'Italia: "La Zonda è stata la prima automobile vera di Pagani apprezzata al Salone di Ginevra nel 1999 e da lì è partita la sua storia attuale"

22 Dicembre 2021

Daniele Buzzonetti, giornalista e curatore, in occasione della presentazione del volume "Pagani. Hypercars d'autore", ha dichiarato ai microfoni de Il Giornale d’Italia: “Questo libro è un omaggio al coraggio di Horacio Pagani che quando aveva appena dodici o tredici anni sognava di arrivare a Modena per costruire delle Gran Turismo. Potrebbe essere un sogno da bambino, invece lui lo ha avverato grazie alla costanza, alla capacità di esprimersi nel disegno e anche all’attività meccanica vera e propria. È un vero costruttore, sa fare tutto. La vicenda si svolge nell’arco di oltre trent’anni. Il libro parla dell’infanzia in Argentina ma poi passa in Italia, dove inizialmente Pagani ha lavorato per la Lamborghini, sviluppando delle automobili importanti. Pian piano, con grande coraggio e da solo, si è avventurato nella costruzione di un’automobile della Zonda, la sua prima automobile vera per la quale ha impiegato circa dieci anni perché non aveva le possibilità economiche per costruirla. È diventata, poi, la sua fortuna apprezzata al Salone di Ginevra nel 1999 e da lì è partita la storia attuale dell’automobile Pagani”

Per quanto riguarda se oggi l’imprenditoria è cambiata e se ci sono ancora uomini come Pagani, ha commentato: “L’imprenditoria sicuramente è cambiata ma non è paragonabile a nient'altro. È un’imprenditoria ragionata, quella di Pagani, ha costruito delle macchine uniche che non fossero uguali alle altre macchine famose come Ferrari, Maserati, Bugatti, Lamborghini ecc. ma si inserisce in quel filone con caratteristiche diverse. Questa è stata la sua intuizione formidabile".

Torna all'articolo

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti