Domenica, 03 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Orsini vs Ruggieri a Cartabianca, la lite: "Lei è un povero cretino". VIDEO

A Cartabianca va in scena la lite tra Orsini e Ruggieri, in merito all'invio di armi a Kiev. La conduttrice Berlinguer fatica a riprendere in mano la situazione. IL VIDEO

18 Maggio 2022

Lite di fuoco a Cartabianca, su Rai 3, tra il professore Alessandro Orsini e il parlamentare di Forza Italia Andrea Ruggieri (il VIDEO). Il tutto è andato in scena nella serata di ieri, martedì 17 maggio. Il battibecco tra i due è divampato a causa delle differenti opinioni in merito alla guerra in Ucraina. La conduttrice Bianca Berlinguer ha dovuto impegnarsi parecchio per intervenire e interrompere la lite, prima che degenerasse come quella recente tra Sgarbi e Mughini

Orsini vs Ruggieri a Cartabianca: VIDEO

Solo dopo molti attimi tesi e concitati la conduttrice Bianca Berlinguer è riuscita a interrompere il litigio, ma soltanto mandando in onda un nuovo servizio. Anche la popolare e famosissima conduttrice si era mostrata visibilmente alterata e, una volta ritornata in onda non ha potuto nascondere la delusione per quanto successo. 

Tutto è partito per colpa delle critiche che il docente dell'università Luiss, per altro al centro delle polemiche da quando è iniziata la guerra in Ucraina per le suo posizioni filo russe, ha mosso all'esponente di Forza Italia. "Lei è un mitomane in cerca di attenzione, dice stupidaggini", ha dunque replicato Ruggieri. "E lei è uno squilibrato, un povero cretino", ha ripreso ad attaccare a sua volta Orsini. Come già accennato, al centro del dibattito tra i due c'era il nuovo decreto del Governo - il quarto - che verte ancora una volta sull'invio di armi all'Ucraina. Subito dopo il "povero cretino" gridato da Orsini al suo avversario, è intervenuta la conduttrice. Prima ha provato a mettere a freno la rabbia dei contendenti con una serie di "basta, basta", che sono però caduti nel vuoto. A questo punto non ha potuto fare altro che mandare un nuovo servizio per mettere fine alla discussione.

"Sono spaventato da questa sottovalutazione di Putin - aveva detto il prof -. Dire che lui sia sostanzialmente un incapace, io penso che non sia così... ha vinto contro gli Usa in Venezuela difendendo Maduro, ha di fatto costretto gli Stati Uniti ad abbandonare la Siria". E ancora: "La Russia non può avere un problema di sicurezza dei confini, soltanto noi possiamo avere questi problemi. Non c'è mai nei discorsi il riconoscimento che la Russia esista con i suoi problemi. Quello che Putin ci sta dicendo è che se noi gli mettiamo i soldatini, soldatini-carri armati al confine, non gli va bene...". Qui è intervenuto il deputato azzurro: "Le posso dire che è un po' offensivo stare qui a sentirla? Guardi, non è che siamo dei minus habentes. Lei è un uomo sicuramente intelligente, non c'è bisogno di fare i disegnini, i soldatini... Non è che siamo tutti più scemi di lei professore". "Nel suo caso qualche dubbio l'avrei...", ha quindi risposto Orsini.

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti