Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Sparatoria a Taranto, colpiti due poliziotti: fermato un uomo. VIDEO

Una sparatoria è andata in scena a Taranto in viale Magna Grecia, nella mattinata di di sabato 22 gennaio 2022. Colpiti due poliziotti, uno è grave

22 Gennaio 2022

Nella giornata di sabato 22 gennaio 2022, nel corso di una sparatoria andata in scena a Taranto in viale Magna Grecia, sono stati colpiti due poliziotti. Uno è risultato gravemente ferito e per questo è stato trasportato in codice rosso in ospedale. Colpito al torace, non dovrebbe essere comunque in pericolo di vita. Il suo collega è stato invece ferito solo a una mano, in modo lieve e da un colpo di striscio.

Sparatoria a Taranto, colpiti due poliziotti: fermato un uomo

I colpi sarebbero stati esplosi in mezzo alla strada, in una zona molto frequentata della città. La sparatoria è andata in scena intorno alle 11.45 della mattina di sabato 22 gennaio 2022. Un uomo, si pensa uno degli autori della sparatoria, è stato fermato e sono ora in corso gli accertamenti per capire se si tratti del responsabile del ferimento dei due poliziotti. Gli agenti lo stanno interrogando.

Tutto è iniziato quando, verso fine mattinata, i due poliziotti, insospettiti, hanno iniziato alcuni controlli su un uomo. Questo sarebbe scappato e, dopo un breve inseguimento, si sono sentiti degli spari. Due colpi d'arma da fuoco avrebbero ferito gli agenti, uno di striscio mentre l'altro al torace. I proiettili esplosi sarebbero stati in tutto almeno 5.

L'uomo è stato comunque fermato di lì a poco, dopo un centinaio di metri. Dovrebbe essere la stessa persona che ha sparato. Tuttavia la sua posizione è ancora al vaglio degli inquirenti. Ci sarebbero infatti delle dinamiche che non coincidono e che per questo necessitano di ulteriori chiarimenti. Nel frattempo sono intervenute le ambulanze del 118, che hanno trasportato entrambe le vittime in ospedale. Grande paura tra i tanti testimoni dell'accaduto. Il tratto di strada è stato bloccato e la folla si è riservata sulla strada. I residenti del posto hanno inoltre filmato l'accaduto in un VIDEO che ora sta facendo il giro della rete, dopo essere stato postato dalla pagina Facebook "Puntato, L’App degli Operatori di Polizia".

Sparatoria a Taranto oggi, la ricostruzione

Stando a una prima ricostruzione, il sospettato è entrato in una concessionaria di automobili e ha tentato la rapina di una Porsche Cayenne ma, dopo non  esserci riuscito, è fuggito a piedi con le chiavi della vettura. Il titolare ha lanciato l'allarme, di qui l'intervento della Volante della Questura a bordo della quale c'erano due poliziotti che hanno tentato di fermare il rapinatore a circa 200 metri dalla rivendita. Tuttavia, per tutta risposta, l'uomo un 42enne, con precedenti penali, ha esploso alcuni colpi di pistola ferendo per fortuna in modo non grave entrambi gli agenti.

Altri poliziotti intervenuti sul posto hanno bloccato l'uomo e lo hanno arrestato. Questa la prima ricostruzione del grave episodio accaduto questa mattina a Taranto, in viale Magna Grecia. Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura jonica stanno ancora approfondendo le indagini per chiarire tutti gli aspetti della vicenda.

Taranto, Gemmato: "Puglia teatro di episodi criminosi"

Il parlamentare Marcello Gemmato ha commentato la vicenda: "Esprimo la mia solidarietà agli agenti della Polizia di Stato feriti questa mattina in pieno centro a Taranto durante una sparatoria e a tutto il comando locale". E ancora: "Nelle ultime settimane la Puglia è teatro di episodi criminosi, e quello di oggi è la punta di un iceberg che va smantellato perché ormai non contiamo più soltanto vittime civili ma anche difensori dello Stato e della sicurezza pubblica".

"Nessuna pietà per chi commette questi reati: la Lamorgese intervenga non limitandosi a passerelle di circostanza ma con azioni concrete. (Questo video mi fa venire la pelle d’oca lo posto per far capire, a chi invoca indulgenza per i criminali, di fronte a che bestie ci troviamo).

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti