Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Roma Termini sparatoria: poliziotto spara a un uomo armato di coltello. VIDEO COMPLETO

Un 44enne ghanese è stato colpito all'inguine da un poliziotto e trasportato in codice rosso all'ospedale. Si aggirava nella stazione Termini armato di coltello

20 Giugno 2021

Sparatoria in pieno giorno nella stazione Termini di Roma: un poliziotto spara un colpo di pistola contro un ghanese di 44 anni che si aggirava armato di coltello. Secondo la versione della polizia, l'uomo era entrato in un bar minacciando le persone. I gestori hanno chiamato il 112 e sono intervenuti gli agenti in servizio a Termini.

Roma Termini sparatoria: poliziotto spara a un uomo armato di coltello. VIDEO COMPLETO

L'episodio è accaduto il 19 giugno 2021 dopo le 19, nei pressi dell'uscita della stazione Termina di Roma in via Giolitti. Presenti sul posto circa dieci agenti e diversi militari, tutti armati. Alla polizia ferroviaria è arrivata la segnalazione di un uomo che si aggirava per la stazione armato di coltello. Una volta individuato, il 44enne è stato inseguito fino a via Marsala.

Nel video girato da alcuni passanti si vede il ghanese con felpa rossa salire sugli scooter parcheggiati. I poliziotti gli si avvicinano con i manganelli, ma lui riesce ad allontanarsi tenendo in mano il coltello e muovendolo quasi in segno di sfida. Un agente della Polfer infine spara ferendo l'uomo all'inguine. Il soggetto è stato disarmato, bloccato e trasportato in codice rosso all'ospedale Umberto I di Roma. Non è in pericolo di vita. E' stato sottoposto ad un intervento chirurgico alla coscia sinistra per la ferita provocata dal proiettile. È piantonato in stato di arresto per minacce e resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo d’arma impropria. È anche accusato di tentato omicidio. 

Ora sono in corso accertamenti per capire se quali siano le sue condizioni psichiche. Sarà verificata anche la procedura seguita dagli agenti, in particolare dal poliziotto che ha sparato.

 

Il ghanese è stato successivamente identificato: era già noto alle forze dell'ordine per alcuni episodi passati, che ne avevano connotato la pericolosità sociale. Aveva danneggiato alcune statue sacre presenti in alcune Chiese di Roma, manifestando poi atteggiamenti di odio nei confronti della religione cristiana. Nell'aprile del 2020 era stato denunciato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e per offesa a una confessione religiosa. Nel giugno del 2021 è stato nuovamente denunciato per danneggiamento e lesioni con lancio di bottiglie contro il centro islamico di Via San Vito a Roma.

L'uomo è anche irregolare sul territorio italiano. Nel corso dell'identificazione sono emerse difficoltà legate all’attribuzione della nazionalità dovute alla mancata conclusione delle procedure di riconoscimento presso le Autorità Consolari del Gambia, Costa d’Avorio, Nigeria e Ghana avviate nel 2017, che hanno reso non eseguibili le procedure di espulsione a suo carico.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti