Mercoledì, 16 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mulan: come vederlo senza abbonamento a Disney+

02 Ottobre 2020

Mulan: come vederlo senza abbonamento a Disney+

Il film fenomeno del momento è proprio il nuovo Mulan, già al centro di numerosissime polemiche. Ora arriva anche la risposta alla domande più fan: come guardarlo se non si possiede un abbonamento alla piattaforma Disney+?

Disney, Mulan: come vederlo senza abbonamento alla piattaforma

A partire dal 6 ottobre non sarà necessario un abbonamento alla piattaforma Disney + per vedere il nuovo Mulan. Disney ha lanciato la nuova versione del classico direttamente attraverso la sua piattaforma online in cambio di un prezzo che parte da 30 dollari da aggiungere al costo mensile del servizio. Un mese dopo la discussa decisione, senza precedenti a Hollywood, gli studi cambieranno strategia e ne consentiranno l'acquisto su altre piattaforme come Amazon o FandangoNOW. La Disney spera così di migliorare la redditività di un film che è costato più di 200 milioni di dollari e che doveva essere presentato in anteprima nelle sale lo scorso marzo, fino a quando lo scoppio della pandemia globale non ha annullato i suoi piani.

Mulan: ora visibile anche senza abbonamento a Disney+

Al momento, non si sa quanti spettatori abbiano visto il film tramite Disney + e la collezione che ha raccolto, anche se un'analisi della società di consulenza Nielsen pubblicata ieri indica che è stato tra i dieci titoli più visti su Internet durante la settimana della sua anteprima.
La mossa della Disney ha attirato l'attenzione dell'industria audiovisiva. La Disney si è lanciata in una rischiosa scommessa rinunciando alle sale in controtendenza rispetto alle altre case di produzione di Hollywood. L'unico film ad alto budget uscito nei cinema quest'estate è “Tenet” di Christopher Nolan, con un'uscita irregolare che è riuscita a coprire i costi (207 milioni di dollari) dopo diverse settimane al botteghino. Nel frattempo, film tanto attesi come la nuova versione di "West Side Story", firmata da Steven Spielberg, il film Marvel "Black Widow" sono stati rimandati fino al 2021. E incognite ci sono su altri film che erano pianificati per arrivare alla fine di quest'anno, come il nuovo "Dune" o "Non c'è tempo per morire".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti