Sabato, 12 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Grande Fratello Vip 5 seconda puntata, Fausto Leali squalificato per una frase su Mussolini? ECCO COSA È SUCCESSO

19 Settembre 2020

Grande Fratello Vip 5 seconda puntata, Fausto Leali squalificato per una frase su Mussolini? ECCO COSA È SUCCESSO

Fonte: pagina Fausto Leali wikipedia

Iniziato da pochissimi giorni, il Grande Fratello Vip 5 è già immerso nel polverone mediatico. Questa volta a sollevare la polemica è stata la frase che Fausto Leali ha pronunciato su Benito Mussolini e che ha sembrato rivelare la nostalgia del cantante per il fascismo. Nella seconda puntata del programma andata in onda venerdì 18 settembre è stato deciso se squalificare Leali oppure no. Ecco cosa è successo.

GF VIP NEWS, Fausto Leali e Mussolini: ecco la frase incriminata

Le polemiche sono state scatenate da una frase che Fausto Leali ha detto su Benito Mussolini e Adolf Hitler. Il concorrente del Grande Fratello Vip 2020 ha dichiarato che il Duce avrebbe “fatto delle cose per l’umanità come le pensioni” e ancora “Hitler era un suo fan”. Il cantante verrà squalificato?

Grande Fratello: Fausto Leali e la frase su Mussolini e il fascismo

Il conduttore del Grande Fratello Vip, Alfonso Signorini, ha affrontato la questione nella puntata di venerdì 18 settembre andata in onda su Canale 5. Signorini si è mostrato indulgente nei confronti di Fausto Leali e non ha fatto alcun accenno ad una possibile squalifica: "Dobbiamo fare due precisazioni. La prima riguarda il discorso delle pensioni, perché è impreciso dire che Mussolini abbia introdotto le pensioni, perché è inesatto". 

Nessuna squalifica per Fausto Leali dopo la frase su Mussolini

"La seconda è che il mondo della politica dovrebbe restare fuori dal mondo del Grande Fratello", ha continuato Alfonso Signorini durante il programma. Fausto Leali ha quindi giustificato così la sua frase: "Probabile che le cose che io abbia detto sono imprecise. Ho fatto una battuta su Mussolini non perché sia di parte, ma perché non so nemmeno cosa voglia dire. Non so neanche perché, quando sei qui, ti dimentichi che ti ascoltano migliaia di persone, ti senti di parlare con un amico". 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti