Sabato, 12 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

12 Settembre 2020

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

Serata in giallo, quella di domani, sabato 12 settembre, su Rai1 che, alle 21.25, propone il film “Assassinio sull’Orient Express”. La pellicola del 2017 è firmata da Kenneth Branagh. Un ricco uomo di affari, dal torbido passato, viene ucciso in circostanze misteriose sull'Orient Express. Il direttore del convoglio chiede l'aiuto di Hercule Poirot, passeggero sul lussuoso treno, ma i sospettati sono molti e il grande investigatore belga dovrà ricorrere a tutta la sua abilità per scoprire il colpevole… Tra gli interpreti oltre allo stesso regista ci sono Johnny Depp, Michelle Pfeiffer, Penélope Cruz, Judy Dench, Willem Dafoe, Olivia Colman.

Il commosso ricordo di Massimo Troisi da parte della sua ultima compagna, Nathalie Caldonazzo, apre la decima puntata di Felicità - La stagione delle buone notizie, il magazine di Pascal Vicedomini in onda domani, 12 settembre, alle 10.45 su Rai2 . Nel corso del programma a tu per tu con Marco Masini che ripercorre alcuni momenti clou della sua vita; Giorgio Pasotti che racconta le difficoltà degli attori e registi nell’era Covid e poi Eva Henger che svela le problematiche per rilanciare la propria carriera dopo i trascorsi hard.

Domani, sabato 12 settembre, alle 20.45 su Rai3, in occasione della messa in onda in prima visione tv del film di Alessio Cremonini ‘Sulla mia pelle’, Federica Sciarelli presenta il lungometraggio sugli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi. Una vicenda tragica che ha visto anni di depistaggi, diversi processi e infinite udienze. Insieme a Ilaria Cucchi e l’avvocato Fabio Anselmo, che da anni lottano per arrivare alla verità, Federica Sciarelli contestualizzerà il film – uscito nelle sale a settembre del 2018 – quando ancora non c’era stata la confessione del carabiniere Francesco Tedesco, che finalmente racconta che cosa è successo la sera del fermo. Alle 21, a seguire, il film e al termine un nuovo intervento di Federica Sciarelli, intorno alle 22.45.

Domani, sabato 12 settembre, alle 21.10 su Rai Movie (canale 24 digitale terrestre), la struggente storia di un amore proibito: “I segreti di Brokeback Mountain”, diretto da Ang Lee con Heath Ledger e Jake Gyllenhaal. Wyoming, 1963. Ennis Del Mar e Jack Twist sono due giovani mandriani assunti come pastori in un ranch ai piedi della Brokeback Mountain. Fra i due nasce un rapporto di amicizia e cameratismo che ben presto diventa un amore. La fine dell’estate e dell’incarico riporta i giovani alle vite di sempre. Entrambi si sposano e costruiscono le loro famiglie “tradizionali”. Dopo anni, Ennis riceve una cartolina di Jack che lo informa di una sua visita in Wyoming. I due si ritrovano e decidono di continuare a vedersi in segreto per molto tempo, fedeli al loro grande amore. Tratto dal racconto "Gente del Wyoming" di Annie Proulx, il film ha vinto il Leone d'oro alla 62esima Mostra di Venezia, 4 golden globes e 3 Oscar nel 2006.

Nel 2015, a vent'anni dal successo cinematografico del 1995, il regista Daniele Luchetti ha riportato in scena in forma di spettacolo teatrale il suo lavoro “La scuola”, interpretato nuovamente da Silvio Orlando. L’adattamento, in onda domani, sabato 12 settembre, alle 21.15 su Rai5, chiude il ciclo che Rai Cultura dedica all'istrionico attore. Nello spettacolo, al fianco di Orlando recitano nomi e volti di primo piano nel panorama italiano come Vittorio Ciorcalo, Roberto Citran, Marina Massironi, Roberto Nobile, Antonio Petrocelli, Maria Laura Rondanini. Interpretano gli insegnanti della classe IV D impegnati nel non facile momento degli scrutini: hanno in mano il futuro dei loro studenti che attraverso ricordi esilaranti e arrabbiature, valutazioni e racconti, divengono – pur non comparendo mai – i veri protagonisti. Dal confronto tra speranze, ambizioni, conflitti sociali e personali, amori, amicizie e scontri generazionali, prendono vita personaggi divertenti, giudici impassibili e compassionevoli al tempo stesso. Le scene sono di Giancarlo Basili, il disegnatore luci è Pasquale Mari, i costumi sono di Maria Rita Barbera.

Il crime d’azione si fonde con la commedia e il risultato è tutto da ridere. Domani, sabato 12 settembre, in prima serata, alle 21.20, Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) trasmetterà “C’era una volta a Los Angeles”, la storia dell’investigatore privato Steve Ford, alla ricerca del suo amato cane Buddy, rapito da una famigerata gang di Los Angeles. Le ricerche non saranno facili: una serie di folli circostanze lo porteranno a doversi guardare le spalle da due vendicativi fratelli samoani e da altri loschi individui, ma la volontà di ritrovare il suo amico a quattro zampe non lo lascerà intimorire da nulla. Diretto dai fratelli Cullen, il film è interpretato da Bruce Willis, Jason Momoa e John Goodman.

Appuntamento domani, 12 settembre, alle 23.45 su Rai3, con ‘Amore criminale’, condotto da Veronica Pivetti. La ‘protagonista’ è Guerrina, una donna di cinquant’anni, che vive a Cà Raffaello, un piccolo centro di poco più di cento persone, nella provincia di Arezzo. Da tutti viene descritta come una donna schiva e triste, solitaria e poco socievole, mentre Mirco, il marito, è un uomo semplice, disoccupato da tempo, dedito all’abuso di alcol da tanti anni. La nascita di un figlio con problemi di salute e la morte di un secondo figlio segnano in modo profondo le loro fragili vite, tanto che le incomprensioni e le difficoltà economiche che sopraggiungono con gli anni trasformeranno il loro matrimonio in una convivenza forzata, fatta di silenzi. A sconvolgere la monotonia del loro matrimonio e del piccolo paesino di provincia, sarà l’arrivo di Padre Graziano, il nuovo parroco del paese. Guerrina, grazie alle attenzioni del frate congolese, riscopre la propria femminilità, e crede che ci sia anche per lei la possibilità di un nuovo amore. Ma le cose non andranno così. Dopo circa 8 mesi di relazione clandestina, Guerrina chiede al prete congolese di uscire allo scoperto, gli propone di abbandonare l’abito sacerdotale e di trasferirsi con lei e il figlio in un’altra città, dove iniziare una nuova vita insieme. Il primo maggio del 2014, Guerrina chiede a Padre Graziano un incontro chiarificatore. Alcuni passanti la vedono incamminarsi sulla strada che porta alla canonica, ma da quel momento di lei, si perdono completamente le tracce. Solo dopo alcuni mesi, quando tutti pensano a un allontanamento volontario, emerge dai tabulati telefonici l’esistenza di circa 4.000 contatti telefonici tra la donna e il prete congolese, una scoperta investigativa che getterà le basi per l’incriminazione di Padre Graziano, quale responsabile della morte di Guerrina. Alla fine di un processo indiziario, Padre Graziano verrà condannato in via definitiva per l’omicidio volontario di Guerrina e per l’occultamento del suo corpo, che a oggi non è mai stato ritrovato.

Il teatro è il mondo del finto che svela il mondo del vero. Sintesi, summa e archetipo del reale, ci accompagna da sempre donandoci conoscenza, evasione e suggestione. Quanti personaggi sono stati rappresentati, nei secoli, sopra i palcoscenici. E quanti attori hanno solcato la scena. Ma fuori dalla scena, dietro le quinte, quegli stessi attori e quegli stessi personaggi hanno trovato una simbiosi, pacifica o convulsa? Quanto del sé rimane una volta in scena, quanto è necessario dimenticare e quanto è necessario attingere? Quale movente genera l’incontro fra un attore e un personaggio, e viceversa? Quanto contano le caratteristiche e le esperienze dell’attore e quanto le caratteristiche intrinseche di questo o quel personaggio? E ce n’è uno, nessuno o centomila fra questi personaggi che è stato l’origine della scelta di diventare un attore? Lo svelano otto giovani attori nella nuova serie in otto puntate “Personaggi in cerca di attore” di Gualtiero Peirce, in onda in prima visione da domani, sabato 12 settembre, alle 23.10 su Rai5. Ogni episodio mostra un attore e il personaggio che lo ha segnato, facendo conoscere il personaggio e l’attore in un gioco di specchi, riverberi e riflessi. “Sono attrici e attori giovani e questo ha raddoppiato l’energia degli incontri. Perché ci mostrano una passione integra, non ancora compromessa dalle ragioni del tempo che passa”, sottolinea Gualtiero Peirce, ripercorrendo la realizzazione del programma. “E così, attraverso l’incantesimo della scena, dei personaggi e dei testi, queste giovani donne e questi giovani uomini ci raccontano anche una stagione della vita che è certamente da guardare e da ascoltare”. Sono volti più o meno noti nell’universo di cinema, fiction e serie tv, ma che nel palcoscenico hanno il loro habitat irrinunciabile. Raccontano le loro esperienze e i loro caratteri attraverso le loro preferenze e rivelano quale personaggio hanno più amato interpretare nella loro carriera. Ma come ha inciso questa interpretazione sulla loro carriera e sulla loro vita? Un autoritratto attraverso il personaggio che li ha generati: racconteranno le emozioni, le circostanze, le fatalità dell’incontro. E infine, sul palcoscenico di Rai5, diventeranno quel personaggio interpretando - in una speciale esclusiva - il testo che hanno scelto. Il testo che li ha scelti. Nella prima puntata protagonista Barbara Giordano, 36 anni, che muove i suoi primi passi nella recitazione da giovanissima a Catania. Attrice molto versatile, il suo ambiente naturale è il teatro, ma è anche molto impegnata nel cinema d’autore. Per Barbara recitare è come fare l’avvocato, le permette di immedesimarsi in tutti i personaggi senza la necessità di dover giudicare.

Torna domani su Rai1 “Buongiorno Benessere”, confermando per l’ottavo anno consecutivo l’appuntamento del sabato mattina alle 10.30 e la conduzione di Vira Carbone. Anche in questa edizione, che prenderà il via il 12 settembre, il tema centrale del programma sarà la salute, declinata secondo gli obiettivi ai quali tutti aspiriamo: uno stato di benessere fisico che si accompagni, armoniosamente, con l’equilibrio mentale e la soddisfazione spirituale. Medicina, spiegata in modo chiaro e rigoroso. Forma fisica, senza stress da prestazione. Cura del proprio corpo e della propria serenità, prevenzione e stratagemmi per vivere meglio. In questa edizione ci saranno alcune innovazioni. Il focus della trasmissione si estenderà anche a nuovi territori, siano essi temi legati al mondo dei sentimenti e delle emozioni (la rabbia, lo stress, la felicità, l’amore e l’innamoramento) siano essi settori di grande interesse come l’erboristica, la fitoterapia e in generale le cosiddette “medicine alternative”. Senza dimenticare l’universo degli “animali da affezione”, i pets, che contrappuntano la vita di venti milioni di italiani, e lo sport, anzi gli sport intesi come strumenti per vivere meglio. Ma per la prima puntata in diretta della nuova stagione, inevitabile tornare a occuparsi del ‘pericolo pubblico’ numero uno di questi ultimi mesi: il Covid, nella stagione autunno-inverno 2020. Che cosa dobbiamo aspettarci da questo virus? Ma soprattutto: come vanno valutati i sintomi di un’infreddatura? Che cosa bisogna sapere per non finire preda dell’ansia al primo starnuto? E ancora: a due giorni dall’apertura ufficiale delle scuole, si ripasserà tutto quello che è prudente fare per proteggere i bambini e la famiglia che si riespongono alla socialità dopo lunghi mesi di lockdown. E per finire, uno spazio di approfondimento sugli strumenti di prevenzione del Covid, con Giulia Nannini, e sullo stato dell’arte nello sviluppo del vaccino che aiuterà a debellare definitivamente questo virus. Lo stress con cui siamo stati troppo a contatto in questi ultimi mesi di incertezza, e le conseguenze che possono avere interessato il nostro cuore e l’apparato circolatorio, sono l’argomento della seconda pagina della puntata. A seguire, torna lo spazio dedicato alla buona alimentazione, in cui Elisa Silvestrin andrà in mare a caccia di Omega3 e Marco Bianchi – uno dei volti nuovi di questa stagione – utilizzerà l’Omega3 come soggetto principale di una spesa fatta bene per preparare ricette sane e leggere, che uniscano tradizione e innovazione.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti