Venerdì, 18 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Cos'è Boycott Mulan? Ecco la protesta di Hong Kong che imbarazza la Disney

09 Settembre 2020

Cos'è Boycott Mulan? Ecco la protesta di Hong Kong che imbarazza la Disney

Fonte: wikipedia

L'uscita del live action della Disney Mulan ha scatenato, di nuovo, il movimento di protesta di Hong Kong #boycottmulan, "Boicottiamo Mulan". Ma perché? Che cos'è #Boycottmulan?

Boycott Mulan: cos'è? Perché imbarazza la Disney?

Tornano a far rumore le proteste attorno al live action di Mulan. Non solo: è ripartita sui social la campagna BoycottMulan. Si tratta della protesta portata avanti dagli attivisti pro democrazia di Hong Kong. Ma negli ultimi giorni si sono uniti al boicottaggio anche gli attivisti della Thailandia e di Taiwan con il movimento #MilkTeaAlliance. Cosa li accomuna? La preoccupazione per la forte influenza autocratica del regime cinese.

Boycott Mulan, come è nato il movimento di protesta di Hong Kong

#boycottmulan ha avuto origine dalle affermazioni dell’attrice protagonista Yifei Liu, che, nell’agosto 2019 ha pubblicato sui social un messaggio di sostegno alla polizia cinese“Io sostengo la polizia di Hong Kong. Potete anche attaccarmi adesso. Che vergogna per Hong Kong”. Le sue parole sono state supportate anche da altri membri del cast tra cui Donnie Yen (il comandante Tung). Queste affermazioni da parte dell'attrice sono arrivate proprio nel momento più teso delle proteste a Hong Kong.

Boycott Mulan: "Non guardate il live action della Disney"

La campagna #boycottmulan si è acuita negli ultimi giorni perché il live action approderà nei cinema della Cina l’11 settembre. Ma la situazione è particolarmente tesa anche per l’arresto della giovane attivista Agnes Chow. La donna è stata definita da molti “la vera Mulan”.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti