Domenica, 13 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

"Venezia festival della ripartenza, ma senza certezze non si riparte"

02 Settembre 2020

"Venezia festival della ripartenza, ma senza certezze non si riparte"
SPETTACOLO

"Sì, è è vero, è un festival della ripartenza. Però non si riparte senza le certezze, per tutti gli operatori del settore, le grandi competenze, le maestranze che abbiamo. In questo paese è stata fatta la storia del cinema. Costumisti, scenografi, artigiani che adesso vivono in periodo di grande incertezza e si stanno chiedendo cosa ne sarà di loro nei prossimi mesi. Mi inauguro che in questo festival venga posto l’accento sul tema". Ad affermarlo all'Adnkronos è Alessandro Mannarino che, dalla mostra di Venezia, fa un'analisi sullo ‘stato dell'arte', inteso in senso letterale.

Intervistato nel giorno della preapertura della manifestazione, dove è presente in veste di presidente di giuria per 'Bookciak, Azione!', il premio che si svolge alle Giornate degli Autori e che premia ogni anno i migliori corti ispirati alle pagine di romanzi, poesie e graphic novel, il cantautore romano si dice "preoccupato". Sulla gestione del mondo dello spettacolo post pandemia da parte del governo "c'è ancora tanta incertezza -spiega- e lo dico anche per i musicisti". E affonda: "Il modo in cui uno Stato pensa all’arte nel proprio paese, dice tutto sul pensiero di quel paese".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti