Domenica, 13 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mondo Rai/appuntamenti e novità

21 Agosto 2020

Mondo Rai/appuntamenti e novità

I più grandi interpreti della musica italiana, domani alle 21.25 su Rai1, celebreranno Mina, la regina della canzone del nostro paese, in una puntata speciale di “Una storia da cantare”. Insieme a Enrico Ruggeri nel ruolo di narratore e Bianca Guaccero, si potranno riascoltare le sue più belle canzoni, dall’iconica “Tintarella di luna” del 1960, passando per “Grande grande grande”, “Un anno d’amore”, “E se domani”, “Città vuota”, “Sono come tu mi vuoi”, fino alla recente “Luna diamante”, scritta per lei da Ivano Fossati. Ad affiancare gli interpreti, ancora una volta la grande band diretta da Maurizio Filardo. Non mancheranno inoltre aneddoti, curiosità, filmati e testimonianze di tanti ospiti, amici e colleghi, per ripercorrere una storia musicale che appartiene a tutto il paese. Gli interpreti della puntata saranno: Tosca, Stefano Bollani, Lucia Ocone, Gino Paoli e Danilo Rea, Francesco Renga, Nina Zilli, Simona Molinari, Le Vibrazioni, Irene Grandi, Marco Masini, Nicky Nicolai, Fausto Leali, Arisa e Federico Poggipollini, Mauro Coruzzi, Chiara Galiazzo, Mietta e Mondo Marcio. Come sempre, il pubblico a casa sarà chiamato a partecipare attraverso l’hashtag #unastoriadacantare, condividendo i propri ricordi legati agli artisti e ai loro intramontabili brani.

Una serata col brivido quella di Rai2, domani alle 21.20, con il thriller in prima assoluta “Ho quasi sposato un serial killer”, con Krista Allen, Zoè Lillian, Brooklyn Brailsford. La vita di Kam viene sconvolta quando scopre che Rafael, l’uomo che frequenta, in realtà è un pericoloso serial killer che la stampa definisce il “Cacciatore”. Dopo essere riuscita miracolosamente a sfuggire a un tentativo di omicidio, grazie alla sua testimonianza in tribunale, Rafael viene condannato all’ergastolo. Ma qualche tempo dopo Rafael evade di prigione. L’FBI decide di far entrare Kam e sua figlia Violet nel programma protezione testimoni. Dovranno cambiate identità e trasferirsi nella cittadina di Willowfield in California. Qui Kam e Violet, sicure di essersi lasciate il passato alle spalle, cercano di ricostruirsi una vita facendo nuove conoscenze. Tra queste c’è Brian, un uomo gentile che cerca di aiutarle in ogni modo, sventando persino un tentativo di aggressione. Kam e Violet sono convinte che l’uomo che le ha aggredite sia Rafael. In realtà, L’FBI scopre che si tratta di Colin, un giornalista anche lui sulle tracce del “Cacciatore”. L’incubo ritorna quando diventa chiaro che Rafael è riuscito a rintracciarle.

La sognante aura del teatro della Compagnia Finzi Pasca al servizio del ricordo: è lo spettacolo “Per te” in onda domani alle 21.15 su Rai5. Delicato e commovente, lo spettacolo è dedicato a Julie Hamelin Finzi, cofondatrice dell'ensemble circense, prematuramente scomparsa nella primavera del 2016. La vita, sosteneva Julie, va coltivata come un giardino interiore in cui fragilità e leggerezza possano trovare l'equilibrio necessario all'esistenza e alla felicità. "Per te" è l'esplorazione onirica dell'universo che custodiamo dentro di noi, fatto di paure, di sogni, di speranze e di bellezza. Regia televisiva di Gloria Ganassin.

Una serata in compagnia di uno dei capolavori di Sergio Leone quella di Rai3, domani alle 20.30, con “Giù la testa!”, interpretato tra gli altri da James Coburn, Rod Steiger. Un fuorilegge messicano, Juan Miranda, padre di cinque figli che lo aiutano nelle sue imprese banditesche, associatosi con un irlandese, John Mallory, per svaligiare un banca, si ritrova invece a combattere al suo fianco coi rivoltosi di Villa e Zapata. Dopo aver preso parte alla conquista di una cittadina, Mesa Verde, e alla distruzione di buona parte delle truppe del colonnello governativo Gunther Resa, – uno spietato massacratore di peones, - Juan scopre che costui, riuscito a salvarsi, ha fatto uccidere i suoi cinque figli. Da segnalare la presenza nel cast di altri grandi attori come Romolo Valli, oltre all’immancabile accompagnamento musicale di Ennio Morricone, nel quale spicca il brano "Sean Sean", fra i migliori mai realizzati dallo straordinario compositore italiano.

Domani alle 15.30 su Rai, “Passaggio a nord ovest” esplora il mondo dei linguaggi criptati; ma in cosa consiste e dove viene maggiormente impiegata la capacità di rendere un testo incomprensibile? Alberto Angela guiderà gli spettatori all’interno del Ministero degli Esteri, alla scoperta dei segreti della "criptografia”, oggi utilizzata soprattutto in ambito militare, politico e diplomatico. Nel Petén, una regione del Guatemala, decine di tombe degli antichi Maya sono rimaste sepolte sotto la vegetazione della foresta tropicale per secoli. Pochi anni fa sono state accidentalmente riscoperte da locali raccoglitori di gomma naturale ed è venuto alla luce il loro prezioso contenuto: migliaia di vasi di ceramica dipinti. Spettacolari riprese aeree, realizzate grazie al sistema Cine Flex, permetteranno di conoscere un paese affascinante del sud est asiatico, dove tradizione e modernità si sposano perfettamente: la Thailandia. Dal misterioso nord avvolto nella nebbia, nella quale si nasconde la seconda città del paese, Chiang Mai, si attraverserà la luccicante e colorata capitale, Bangkok, ricca di templi, fiori immersi tra moderni grattacieli. Nell’isola alluvionale di Langeneß, nel nord della Germania, gli abitanti sono poco più di cento. Qui la connessione Internet è pressoché inesistente e gli abitanti non usano i cellulari. La comunicazione con il resto del mondo avviene solo grazie a Johan Petersen, l’unico postino rimasto nella zona e, per questo, beniamino della comunità.

Jack Nicholson ed Helen Hunt sono i protagonisti di “Qualcosa è cambiato”, in onda domani alle 21.10 su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre). Il film, che ha vinto due premi Oscar nel 1998 per l’interpretazione dei due attori, racconta la storia di Melvin, uno scrittore di romanzi rosa che soffre di disturbo ossessivo compulsivo e passa il proprio tempo a offendere e bistrattare il prossimo. Tra coloro che ogni giorno devono subire il pessimo carattere di Melvin c'è Simon (interpretato da Greg Kinnear), artista talentuoso e affermato, suo vicino di casa, e Carol – Helen Hunt – una ragazza madre che fa la cameriera nel ristorante dove il nevrotico autore va a mangiare tutti i giorni, facendola letteralmente impazzire con le sue manie. Saranno loro ad aiutare Melvin a raggiungere un compromesso con se stesso.

La puntata di Amore Criminale in onda domani alle 23.50 su Rai3, è dedicata alla storia di Maria Archetta Mennella, uccisa tre anni fa, a 38 anni. È la mattina del 23 luglio 2017 quando Maria Archetta (detta Mariarca) viene uccisa nel suo appartamento a Musile di Piave, vicino Venezia, dove si era trasferita con i figli per rifarsi una vita. Ad ammazzarla con cinque coltellate, l’ex marito Antonio Ascione, mentre Mariarca era ancora a letto. Dopo aver commesso il delitto, l’uomo telefona ai carabinieri confessando l'omicidio, poi decide di lavarsi e cambiarsi per accogliere i militari. La vittima – nata a Torre del Greco (Napoli) – negli ultimi tempi lavorava in un centro commerciale a Noventa di Piave mentre Antonio, originario anche lui di Torre del Greco, dopo aver seguito l'ex moglie al nord, lavorava come pizzaiolo a Jesolo. L’uomo non riusciva ad accettare la ritrovata libertà dell’ex moglie e le sue nuove frequentazioni. Antonio Ascione è stato condannato, in primo grado, con rito abbreviato a 20 anni di carcere. Il 12 dicembre del 2019 la Corte d'Appello di Venezia ha confermato la condanna.

La famiglia Samouni vive da sempre nella periferia sud di Gaza. Un pacifico gruppo di benestanti proprietari rurali, radicato nelle terre di proprietà della famiglia, che negli anni hanno coltivato e curato riuscendo ad uscire indenni dagli ultimi sessant'anni di guerre, fino al gennaio 2009, quando un devastante attacco a opera di un'unità dell'esercito israeliano provoca la morte di 29 membri della famiglia. Vicende ricostruite da “La strada dei Samouni” di Stefano Savona, in onda domani alle 22.30 su Rai Storia per il ciclo “Documentari d’autore”. Film rivelazione al Festival di Cannes 2018, il doc è stato candidato ai David di Donatello 2019, nella categoria miglior documentario.

Una grande preghiera musicale per mimo-danzatore e orchestra, dove la dettagliatissima partitura di gesti del primo - attinta al vocabolario devozionale di varie religioni - fa da ambiente di risonanza alla musica spazializzata della seconda. È l’opera “Inori”, capolavoro di Karlheinz Stockhausen che Rai Cultura propone domani alle 23.00 su Rai5 in occasione dell’anniversario della nascita del compositore (22 agosto 1928). L’opera di Stockhausen, qui diretta da Marco Angius, autorevole interprete del repertorio del Novecento e della più recente produzione musicale contemporanea, intende coniugare la contemporaneità occidentale con la tradizione orientale all’interno di una scenografia essenziale ma altamente evocativa. Nel ruolo del mimo-danzatore è Roberta Gottardi, scenografia di Alessandro Chiti.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti