Venerdì, 18 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mondo Rai/appuntamenti e novità

13 Agosto 2020

Mondo Rai/appuntamenti e novità

Su Rai5 Sentieri himalayano - su Rai3 a 'Passato e Presente' la sfida di Enrico Mattei

SPETTACOLO

L’esploratore Levison Wood riprende il cammino a piedi verso il Nepal nel nuovo appuntamento con la serie “Sentieri himalayani”, in onda domani alle 14.10 su Rai5 (canale 23). Prima di partire Levison incontra l’amico Binod, che anni prima lo ha accolto in un momento di grande difficoltà e che adesso sarà la sua guida e il suo interprete. Insieme attraverseranno le città sacre alle sorgenti del Gange, dove si mescoleranno ai pellegrini indù, cercando di rimanere lontani dagli elefanti selvatici, che in certe regioni indiane costituiscono un pericolo da non sottovalutare.

Enrico Mattei è stato uno dei grandi protagonisti del “miracolo economico” italiano. Un personaggio raccontato da Paolo Mieli e dal professor Mauro Canali nel corso a “Passato e Presente”, il programma di Rai Cultura in onda domani alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Nominato commissario liquidatore dell’Agip nel 1945, Mattei si rende conto delle potenzialità dell’azienda e decide di salvarla e rilanciarla, confortato anche dai ritrovamenti di metano in Val Padana. Nel 1953 viene eletto presidente dell’Ente Nazionale Idrocarburi, per la cui creazione si è molto battuto, e gestisce di fatto la politica energetica dell’Italia. Con l’Eni, negli anni ’50, Mattei cerca di opporsi al cartello delle “sette sorelle” per l’approvvigionamento petrolifero nei paesi arabi. Il 27 ottobre 1962, Mattei muore in un misterioso incidente aereo in provincia di Pavia. Un incidente su cui si sono addensati molti dubbi, ma su cui l’autorità giudiziaria non è riuscita a stabilire la verità.

Leonardo Da Vinci è passato alla storia sia per la sua arte pittorica sia per le sue invenzioni. Un personaggio raccontato da Alessandro Barbero nel secondo appuntamento con “a.C.d.C.” di domani alle 22.10 su Rai Storia. Nei suoi quaderni sono conservati centinaia di dettagliatissimi modelli di invenzioni. Eppure, su manoscritti precedenti, i ricercatori hanno scoperto disegni e trattati che precorrono molte delle invenzioni attribuite a Leonardo. Il sistema di respirazione subacquea che ha progettato era in realtà già in uso presso gli Assiri, quasi 3000 anni prima. La celebre macchina volante di Leonardo è simile a quella testata da Ibn Firmas a Cordoba nell'anno 875. Pensare a un plagio è forse eccessivo. La realtà è probabilmente ben più interessante. Raramente il talento di un uomo, i suoi interessi e le sue risorse hanno tanto perfettamente calzato il momento storico. La carriera intellettuale di Leonardo era il culmine creativo di un processo incredibile: il rinnovamento della conoscenza tecnica che sembrava perduta con la caduta dell'Impero Romano d'Oriente, il Rinascimento. Il documentario rivela come Leonardo da Vinci sia riuscito a immaginare il futuro guardando al passato, e racconta la sua insaziabile curiosità, che lo ha condotto a ricercare una conoscenza scientifica e tecnologica che sembrava smarrita per la cultura europea, ma anche di come l'abbia messa in discussione e, attraverso la sua precisa osservazione e i tanti esperimenti, trasformata e migliorata fino a lanciare una nuova era scientifica.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti