Mercoledì, 23 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mondo Rai/appuntamenti e novità

22 Aprile 2020

[ad_1]
Mondo Rai/appuntamenti e novità

Domani, alle 23.35 su Rai1, nuovo appuntamento con Porta a Porta. Ospite di Bruno Vespa il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

Agorà continua ad occuparsi dell’emergenza coronavirus con tutti gli aggiornamenti in diretta, gli esperti e i collegamenti dal territorio. Nell’ambito dell’impegno della rete a dedicare spazi a docenti e ragazzi in questo periodo di chiusura forzata delle scuole, il programma ospiterà come sempre, il professor Roberto Cighetti, insegnante di scienze a Casalpusterlengo che ha vissuto nella zona rossa di Codogno e che ora è tornato a fare lezione. In scaletta anche un’intervista al ministro per i Rapporti con il Parlamento e le Riforme Federico D'Incá. Tra gli altri ospiti di Serena Bortone, domani alle 8 su Rai3: Nicola Giammarioli, segretario generale MES; Matteo Bassetti, direttore Malattie Infettive - Policlinico San Martino di Genova; Marianna Madia, Partito Democratico; Riccardo Molinari , capogruppo Lega Camera Deputati; Lapo Elkann, imprenditore; Claudio Costamagna, presidente CC e Soci; Mario Tozzi, geologo.

Tra gli ospiti della puntata de “I Fatti Vostri”, in onda domani dalle 11 su Rai2, ci sarà l’immunologo Giacomo Gorini, che lavora ad Oxford e fa parte dello staff che a breve inizierà la sperimentazione sul vaccino prodotto da un’azienda di Pomezia. Gorini spiegherà come verrà condotta la sperimentazione e cosa si attendono gli esperti dai test. Nel corso della puntata interverrà anche Fiordaliso, la cui famiglia è stata fortemente colpita dal coronavirus. In collegamento da Madrid il molisano Fabrizio Saponaro racconterà come la pandemia ha messo in crisi la capitale spagnola. Il 22 aprile è anche la 50a Giornata mondiale della Terra: Giancarlo Magalli ricorderà questa importante ricorrenza per il nostro Pianeta con il giornalista Marcello Masi, con il celebre chef Heinz Beck e con il presidente dell’Unione Coltivatori italiani, Mario Serpillo.

Performance artistiche e musicali, film e documentari, dibattiti e incontri a distanza con scienziati, ambientalisti, rappresentanti delle istituzioni, del mondo sportivo e dello spettacolo per festeggiare il nostro pianeta, parlare di ecosistema e sostenere la lotta del secolo: quella contro l’inquinamento. In occasione della 50^ Giornata della Terra, celebrata in tutto il mondo domai, Rai partecipa alla maratona multimediale "One People One Planet", messa in campo da Earth Day Italia, sede italiana ed europea dell’Earth Day Network di Washington (l’ONG internazionale che promuove la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite). Una maratona globale per la salvaguardia del Pianeta che sarà proposta in diretta streaming dalle 8.00 alle 20.00 da RaiPlay.

Pisa e la sua Piazza dei Miracoli, i Sassi di Matera e il Monte Bianco saranno i tre siti protagonisti della seconda puntata di Meraviglie - La penisola dei tesori, Il programma, proposto in replica domani alle 21.25 su Rai1, dedicato alle bellezze italiane. Il percorso comincia dalla città di Pisa. In Piazza dei Miracoli scopriremo la storia e le particolarità della famosa Torre pendente per poi passare al Duomo con la lampada che, secondo la leggenda, avrebbe fornito a Galileo Galilei ispirazioni per le sue teorie. Nel Battistero ci si farà sorprendere dalla particolare acustica e si comprenderà perché il camposanto di Pisa costituisce una straordinaria attrattiva turistica. Andrea Bocelli racconterà il profondo legame che da sempre avverte con la sua città. Il panorama cambia decisamente nella seconda tappa. Si va a Matera, una delle città più antiche del mondo. Camminando tra i Sassi, muovendosi tra chiese rupestri e case scavate nel tufo, si ascolterà la storia di un riscatto: da vergogna d’Italia, com’era stata definita negli anni Cinquanta, oggi Matera è diventata una meta turistica molto frequentata. Non a caso la città, da Pasolini a Mel Gibson, è un set cinematografico perfetto e Sergio Castellitto racconterà l’indimenticabile emozione provata al primo contatto con Matera. Si arriverà, infine, sulla vetta più alta d’Italia: il Monte Bianco, una sorta di cattedrale di pietra con tante cime che superano i 4000 metri. È lì che è nato l’alpinismo e se ne rivivranno i tempi eroici, rievocando il duca degli Abruzzi, uno dei pionieri di questa attività. Tra nevi perenni e funivie all’avanguardia, si ricorderanno vecchie leggende e innovazioni tecnologiche, lasciandosi affascinare dal lavoro che la natura ha compiuto in millenni e millenni di storia. Una grande produzione che si avvale della tecnologia 4K HDR, spettacolari riprese con droni, effetti speciali, minifiction. La riproposta del programma è un esempio all’impegno culturale della Rai in un momento in cui ci è fisicamente impossibile visitare i tesori del nostro paese.

Con La Compagnia del Cigno, ideata da Ivan Cotroneo, abbiamo imparato ad amare la musica classica attraverso le note e le storie di Matteo, Domenico, Barbara, Sofia, Robbo, Sara e Rosario, studenti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Oggi i sette protagonisti della serie approdano online su RaiPlay per raccontarci il loro rapporto con la musica e i compositori che più amano. "La Musica della Compagnia" è una collection di dodici brevi episodi ideata da Ivan Cotroneo in cui i giovani interpreti della Compagnia del Cigno si auto-raccontano e ci accompagnano in un viaggio attraverso la musica e le emozioni: dal Concerto per violino di Tchaikovsky all’Adagio del Concerto n.5 di Mozart, dalla Rapsodia Ungherese n.13 di Liszt al mondo di Debussy e Schubert, Chiara Pia Aurora, Hildegard De Stefano, Emanuele Misuraca, Leonardo Mazzarotto, Fotinì Peluso, Ario Sgroi e Francesco Tozzi - musicisti nella vita reale oltre che nella fiction - racconteranno i loro compositori preferiti ed eseguiranno alcuni dei loro brani più celebri. "La musica della Compagnia" sarà online su RaiPlay dal 23 aprile. Inoltre, dal 29 aprile andranno in onda in prima serata su Rai2 le puntate della prima stagione de La Compagnia del Cigno, la serie incentrata sulle vite di sette adolescenti molto diversi fra loro per estrazione, temperamento, forze e debolezze che frequentano il Conservatorio di Milano. Ognuno ha un talento e un sogno, e lo insegue con tutte le sue forze. Tra le lezioni con il severo professor Marioni e le vicende famigliari, la serie sviluppa un racconto epico, sfolgorante, commovente, divertente sulla storia della musica, sulla salvezza che deriva dall’arte, sul talento, sull’impegno, sull’amicizia, sui primi incontri con le grandi questioni della vita: l’amore, la malattia, la morte, l’ingiustizia, la vittoria, la sconfitta. Nel cast - oltre ai sette ragazzi interpretati da Fotinì Peluso, Emanuele Misuraca e gli esordienti Leonardo Mazzarotto, Ario Sgroi, Francesco Tozzi, Hildegard De Stefano e Chiara Pia Aurora - Alessio Boni, Anna Valle, Alessandro Roia, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, Rocco Tanica, Giorgio Pasotti e Marco Bocci e con la partecipazione di Giovanna Mezzogiorno. La serie, scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta e diretta da Ivan Cotroneo, è prodotta da Indigo Film in collaborazione con Rai Fiction.

Istituita il 22 aprile 1970 per volere del senatore statunitense Gaylord Nelson, la Giornata della Terra è l’importante manifestazione ambientale che coinvolge ben 192 paesi nel mondo; una giornata dedicata alla salvaguardia del pianeta e alla sensibilizzazione verso le tematiche ambientali quali il consumo sostenibile e lo sviluppo della green economy. Per celebrarne il 50° anniversario, domani Rai4 programmerà, alle 21.20, “E venne il giorno”, thriller ecologista diretto dal maestro della suspense M. Night Shyamalan. Un film che riflette, con il linguaggio del thriller, genere caro al canale, sulle conseguenze che il mancato rispetto della Natura può avere sull’essere umano. Prodotto nel 2008, "E venne il giorno" rievoca atmosfere hitchcockiane, seguendo l’odissea di una famiglia americana in fuga da una misteriosa ondata di suicidi: l’inspiegabile fenomeno si rivelerà presto come una metafisica rivolta della Natura sull’uomo. Nel cast spiccano Mark Wahlberg, Zooey Deschanel e John Leguizamo

Una puntata straordinaria su Rai Gulp del magazine #Explorers, dedicata alla Giornata della Terra e realizzata coinvolgendo ragazzi in tutta Italia da casa durante la quarantena in onda domani alle 18. A guidarci nel programma, dal titolo “Pianeta Terra”, sarà Francesco Barberini, un giovane naturalista di 13 anni, di Acquapendente (Viterbo), nominato Alfiere della Repubblica dal Presidente Sergio Mattarella per la sua capacità di divulgatore scientifico. Explorers è un programma originale di Rai Ragazzi che nella quarantena ha saputo rivoluzionare la sua fisionomia: girato in casa e realizzato da remoto, riesce a collegare ragazzi in tutta Italia che si scambiano consigli, pareri, filmati, giungendo anche a cantare e ballare insieme, per affrontare stavolta un tema cruciale del loro futuro, la difesa della Terra. La Giornata della terra, istituita esattamente 50 anni fa, il 22 aprile 1970, è celebrata in tutto il mondo per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali. Solo l’anno prima gli astronauti dalla Luna avevano potuto vedere il nostro pianeta nella sua bellezza e unicità. Tra i testimonial della puntata, oltre a Francesco Barberini, ci saranno i giovani reporter del magazine ambientalista “Giornalisti Nell’Erba” e uno dei rappresentanti italiani dei Fridays For future, Giorgio Brizio: insieme stimoleranno la riflessione sugli effetti negativi dell'inquinamento di aria, acqua e suolo, della distruzione degli ecosistemi, della scomparsa di piante e specie animali e dell'esaurimento delle risorse non rinnovabili. Non mancherà la musica, il gioco, la complicità, tra ragazzi che condividono una passione comune. Lo speciale sarà anche un invito alla riflessione su quanto sia importante agire uniti per preservare il pianeta, anche e soprattutto adesso in cui tutti i paesi del mondo devono cooperare per sconfiggere la pandemia.I ragazzi possono interagire attraverso Instagram (@rai_gulp), Facebook e Twitter (@RaiGulp).Il programma sarà visibile su Rai Gulp (Canale 42) e su RaiPlay.

SetList, il programma di Ugo Coccia in onda su Rai RadioLive il lunedì e il mercoledì sera alle 21, prova a far compagnia agli ascoltatori in questo periodo particolare di lockdown. Nella puntata di domani, metterà in onda “Capolinea”, il live del mitico gruppo Banco del Mutuo Soccorso, registrato in due serate nel settembre 1979, proprio nello storico locale omonimo. Difficilmente un artista o una band cambia stile musicale e nome. Accadde al Banco del Mutuo soccorso che all'alba degli anni ottanta diventò semplicemente il “Banco” come presagendo l'avvento di un nuovo approccio alla musica. Era il periodo della new wave e i lunghi brani delle formazioni del pop progressivo mal si adattavano ai nuovi tempi. Complici i nuovi arrangiamenti di Dino D'Autorio e Beppe Cantarelli, che oltre a suonare dava le nuove direttive, e con le percussioni funky di Karl Potter, la band di Francesco Di Giacomo affrontò il decennio con nuovo vigore. “SetList” si ascolta al link www.radiolive.rai.it, oppure su Rai Play Radio, sulle radio Dab + e sul digitale terrestre televisivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


[ad_2]
Source link
Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x