Martedì, 15 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Mondo Rai / Appuntamenti e novità

03 Aprile 2020

[ad_1]
Mondo Rai / Appuntamenti e novità

In prima visione su Rai1 Gifted – Il dono del talento. Il film drammatico in onda venerdì 3 aprile alle 21.25, è diretto da Marc Webb e interpretato da Chris Evans, Mckenna Grace, Octavia Spencer, Lindsay Duncan e narra la storia di Frank Adler che vive in Florida e cresce da solo Mary, 7 anni, figlia della defunta sorella Diane. L’uomo vuole dare un’educazione normale alla nipote, dotata di uno straordinario talento matematico, ereditato dalla madre. La nonna Evelyn vuole garantire alla bambina un’istruzione che la faccia eccellere e per questo è disposta anche a togliere al figlio la custodia della piccola, fino a ricorrere al tribunale.

Nei giorni della campagna di raccolta fondi per la FIA, Fondazione Italiana per l’Autismo, in prima visione assoluta, su Rai2 due nuovi episodi di “The Good Doctor”, venerdì 3 aprile alle 21.20. Protagonista il giovane dottore Shaun Murphy che presenta sintomi legati allo spettro autistico. Nel primo, dal titolo “Amore e morte”, Shaun tenta in tutti i modi di rendere appagante la relazione con Carly. Grazie ai consigli della dottoressa Lim riuscirà nel suo intento. Intanto, Morgan si trova ad affrontare un caso che la riguarda da vicino: quello di sua madre. Nel secondo episodio “L’influencer”, Shaun si cimenta con una patologia alquanto anomala, se non addirittura misteriosa: una giovane donna, Kayley, dopo essersi sottoposta alle visite di tantissimi specialisti, non riesce a risolvere un fastidioso problema che riguarda il cavo orale e la gola. Per il dottor Murphy è una grande sfida, perché potrebbe risolvere un caso che per tanti altri camici bianchi è rimasto un mistero.

Dopo il lancio in esclusiva su RaiPlay, la serie “Passeggeri Notturni”, tratta dalle raccolte di Gianrico Carofiglio “Passeggeri Notturni” e “Non Esiste Saggezza”, diventa un film a capitoli per la tv, in onda in prima visione venerdì 3 aprile alle 21.20 su Rai3. In questo progetto multi-piattaforma, una produzione Anele in collaborazione con Rai Fiction, il protagonista è Claudio Gioè nei panni di Enrico, conduttore radiofonico di una trasmissione serale in cui gli ascoltatori raccontano le proprie vicende personali e la cui vita verrà stravolta dall’incontro con una donna misteriosa, Valeria (Nicole Grimaudo). La regia è di Riccardo Grandi. Un film a capitoli - della durata di 90 minuti - che esplora il tema della violenza sulle donne e della giustizia in tutte le sue sfaccettature attraverso le difficili scelte morali dei numerosi personaggi, interpretati da un prestigioso cast di attori, tra cui Gian Marco Tognazzi, Marta Gastini, Paolo Sassanelli, Alessandro Tiberi, Alessio Vassallo, Giampiero Judica, Ivana Lotito, Paolo De Vita, Caterina Shulha. Un racconto psicologico e letterario unito a temi contemporanei in un intreccio noir, per un adattamento intrigante ed attuale della narrativa di Gianrico Carofiglio, che ha collaborato personalmente al progetto come supervisore editoriale. Sullo sfondo di una Bari moderna e inedita, Enrico ogni sera, dal suo studio di registrazione, intrattiene il pubblico con la sua voce avvolgente e il suo carisma, raccontando le storie degli ascoltatori e scegliendo di volta in volta le canzoni più appropriate per accompagnare i racconti. Storie come quella di Sabrina (Marta Gastini), un’ascoltatrice fedele ma timidissima, segnata da un profondo dolore che ha avuto conseguenze disastrose sui suoi rapporti con gli altri; del fotografo Massimiliano (Alessio Vassallo) pentito di non aver mai tentato di ritrovare Laura (Caterina Shulha), una ragazza cieca ed affascinante conosciuta per caso in aeroporto; di Giovanni (Alessandro Tiberi) e del suo errore di giudizio verso lo sconosciuto Michelangelo (Paolo Sassanelli); o ancora la storia di Paola (Ivana Lotito) un’ex poliziotta rimasta sconvolta da un caso delicato che ha cambiato il corso della sua vita. La vita di Enrico cambia radicalmente quando un giorno, su un treno notturno, incontra Valeria, una donna molto affascinante, che Enrico intuisce nascondere qualcosa, forse un grande dolore. Ma il mattino seguente, di lei non c’è più traccia. Il mistero di Valeria si ripercuote sulla vita lavorativa di Enrico, i racconti in trasmissione sembrano tutti parlargli di lei, gli riportano alla mente quella conversazione a malapena accennata tra loro. Nel frattempo Enrico riceve la visita di Nicola (Gian Marco Tognazzi), un amico poliziotto, che sta indagando su un caso di suicidio di una ragazza trasferitasi da poco a Bari: si tratta di Sabrina, quella stessa ascoltatrice che aveva raccontato ad Enrico pochi giorni prima il suo dolore e che lui aveva spronato a reagire. Tormentato dal senso di colpa, Enrico decide di andare al funerale ed è lì che, inaspettatamente, si trova davanti Valeria, e fa una scoperta sconvolgente.

Una serata all’insegna della grande avventura su Rai4, venerdì 3 aprile alle 21.20, con “Outcast: L’ultimo templare”, il film d'azione che vede Nicolas Cage e Hayden Christensen vestire i panni di due ex cavalieri crociati, divenuti avventurieri, sullo sfondo della Cina imperiale del XII secolo. Quando l’erede al trono cinese diventa bersaglio del disprezzato fratello maggiore, le uniche speranze di salvezza del giovane principe sono riposte nel riluttante e stremato guerriero crociato Arken e in Gallain, un leggendario crociato divenuto un bandito. Il film è l’opera prima del regista Nick Powell e vede nel cast anche Liu Yifei, Andy On e Byron Lawson.

Una musica brillante e puntuale che porta il cuore e i sentimenti al centro dell’Europa. Un’opera delicata, nell’ambito di un gusto aristocratico velato di malinconia. Elio racconta “Il matrimonio segreto” di Domenico Cimarosa, nell’appuntamento con la serie “L’opera italiana”, in onda venerdì 3 aprile alle 23.15 su Rai5. Tra equivoci e colpi di scena, Cimarosa, con quest’opera composta nel 1792 offre uno spaccato della società della fine del ‘700, tra borghesia in ascesa e nobiltà in declino. Intervengono il baritono Mario Cassi, il direttore d’orchestra Stefano Montanari, il musicologo Paolo Gallarati e il soprano Cinzia Forte.

Dalla Grande Piramide di Giza ai grattacieli di oggi, gli esseri umani hanno progettato massicce costruzioni per almeno 5.000 anni. Ma perché il genere umano ha sentito il bisogno di realizzare costruzioni così grandi, e le mega-strutture sono un principio fondamentale incorporato nella struttura stessa dell'universo? Domande al entro di “Big history”, in onda venerdì 3 aprile alle 22.30 su Rai Storia. In primo piano anche il sogno del volo, per scoprire come la Terra sia il pianeta perfetto per volare.

E’ Alberto Angela il protagonista della rubrica di Geo, “A spasso con te”, il programma pomeridiano di Rai3 condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi, in onda venerdì 3 aprile, alle 16.05. La sua passeggiata con Fiamma Satta, realizzata l’11 febbraio prima dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, si svolge a Roma nelle sale di Palazzo Massimo alle Terme, una delle quattro sedi del Museo Nazionale Romano. Alberto Angela spinge la sedia a rotelle della giornalista in un viaggio nella bellezza facendole scoprire capolavori unici. Tra i marmi dell’Afrodite che esce dall’acqua, il busto di Antinoo, il Discobolo, l’Ermafrodito, gli Aurighi, corrispondenti per fama e valore ai nostri moderni atleti, racconta anche del significato del suo lavoro, della passione per il mondo antico e dell’innato desiderio di condividere la sua conoscenza con il pubblico. Dopo la sosta nella splendida sala degli affreschi della Villa di Livia, la passeggiata si conclude di fronte alla statua di Augusto, artefice di un mondo che continua a insegnarci e ad affascinarci tanto. La regia è di Luigi Felicetti.

È morto quarantacinque anni fa ma, è come se fosse sempre stato presente nei dibattiti culturali di tutti questi anni. Con la sua voce, con i suoi articoli corsari, con le sue accuse alla televisione, alla scuola, al Palazzo. Pier Paolo Pasolini è stato l’intellettuale italiano più esposto, ha subito svariati processi, è stato contestato, ha impersonato il ruolo del poeta dialettale, poi di quello civile, è stato il romanziere del sottoproletariato romano, il regista di un cinema di poesia, un critico straordinario. Un personaggio al centro de “I grandi della Letteratura Italiana” che Rai Cultura propone venerdì 3 aprile alle 15.20 su Rai3. A raccontarne la vita, insieme a Edoardo Camurri, i critici Alfonso Berardinelli, Matteo Marchesini e lo scrittore Nicola Lagioia. La morte, oltre che privarci del suo ingegno, ci ha privato di molta parte della sua opera che è finita in secondo piano rispetto alle teorie complottiste di questi anni e a un uso strumentale delle sue analisi. Restituire Pasolini ai lettori è il senso della puntata girata sul Tevere, nel cuore della città che come pochissimi altri lo scrittore ha raccontato, Roma: da quella monumentale a quella periferica.

Il rito del fuoco, lo sfuggente leopardo delle nevi dell'Himalaya e il colorato festival Holi. Sono gli scenari che il fotografo Richard I'Anson fotografa nel secondo episodio della serie “Racconti di luce”, in onda venerdì 3 aprile alle 15.00 su Rai5. Unendo esplorazione, fotografia e mondo naturale, la nuova serie segue un gruppo di talentuosi fotografi australiani e nordamericani che si spingono ai limiti del loro mestiere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


[ad_2]
Source link
Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti