Mercoledì, 16 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Morto Krzysztof Penderecki, compose il 'Requiem' per Giovanni Paolo II

29 Marzo 2020

Morto Krzysztof Penderecki, compose il 'Requiem' per Giovanni Paolo II
[ad_1]
SPETTACOLO
Morto Krzysztof Penderecki, compose il 'Requiem' per Giovanni Paolo II

(Wikipedia (CC BY 3.0 /Akumiszcza)

di Paolo Martini
Il compositore e direttore d'orchestra polacco Krzysztof Penderecki, tra i più significativi autori del panorama mondiale, musicista di riferimento dell'avanguardia polacca e da tempo considerato un "classico postmoderno", è morto all'età di 86 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla famiglia attraverso i media polacchi.

Penderecki è uno dei pochi autori di musica contemporanea il cui nome sia giunto con successo anche al grande pubblico, visto che la sua musica è diventata la colonna sonora di capolavori del cinema come "Shining" (1980) del regista Stanley Kubrick e "L'esorcista" (1973) di William Friedkin. La sua "Threnodia per le Vittime di Hiroshima", opera composta nel 1961 in memoria delle vittime di Hiroshima, è stata scelta dal regista Alfonso Cuaròn come commento ad una scena del suo "I figli degli uomini" (2006) ed è stata utilizzata anche nell'ottava parte della serie tv "Twin Peaks" (2017).

Penderecki ha composto una decina di sinfonie, molte delle quali di ispirazione cattolica. Particolarmente legato a Giovanni Paolo II, in onore del papa polacco ha composto il requiem "Chaconne (2005). Di grande rilievo soprattutto la sua settima sinfonia, intitolata "Sette porte di Gerusalemme", per orchestra, soli e coro. Ha composto la monumentale "Passione di San Luca" nel 1966 per orchestra, soli, coro e voci bianche, ispirata al modello delle "Passioni" di Bach. Tra gli altri film in cui si ascoltano le sue musiche, da ricordare "Il Manoscritto trovato a Saragozza" di Wojciech J. Has, "Je t'aime, Je t'aime - Anatomia di un suicidio" di Alain Resnais, "Inland Empire" di David Lynch.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


[ad_2]
Source link
Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti