Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Milan al debutto, Pioli "Sarà un campionato equilibrato"

12 Agosto 2022

Milan al debutto, Pioli "Sarà un campionato equilibrato"

"Felice della squadra che ho, visto lo stesso spirito dell'anno scorso" MILANO - "E' un grande risultato avere San Siro pieno al 13 agosto. C'è un entusiasmo che dobbiamo coltivare e trasformare in energia. Dobbiamo portare avanti il nostro percorso. Partiamo dal nostro modo di stare in campo e dalla nostra voglia di cominciare bene il campionato". Così Stefano Pioli, allenatore del Milan, in conferenza stampa in vista dell'esordio in campionato di domani contro l'Udinese. I rossoneri sono campioni in carica, ma per Pioli la squadra può ancora migliorare: "E' un Milan forte, sarà il campo a dire se siamo meglio dell'anno scorso. Ho visto negli occhi dei ragazzi lo stesso spirito. Sono convinto che siamo ancora in crescita. I nuovi arrivati mi stanno dando tanti segnali positivi, tutti giocatori con qualità e ottime caratteristiche in avanti. Rebic sta bene, ho tante soluzioni e possibilità di scelta. Origi? Mi sta facendo vedere le capacità di un centravanti completo, ci darà grandi soddisfazioni. E' un ragazzo voglioso e intelligente". I bianconeri di Sottil sono un avversario ostico e che non va sottovalutato: "Una formazione difficile da affrontare e parecchio pericolosa in ripartenza e sulle palle inattive. E' l'unica squadra insieme alla Juventus che l'anno scorso non siamo riusciti a battere. Dovremo fare di tutto per cercare di vincere la partita". Un torneo che nasconderà parecchie insidie: "Noi vogliamo essere competitivi in tutti i trofei che ci giocheremo. Ci indicano come i favoriti? Non ci siamo mai creati problemi su quello che dicono gli altri". Poi sul Mondiale in mezzo al campionato dice: "Sarà particolare, unico - ha sottolineato Pioli -. Alla squadra ho fatto vedere il calendario. Avrò e avremo bisogno di tutti i giocatori a disposizione. I ragazzi fin qui hanno lavorato bene e con continuità. Siamo pronti per iniziare. Quest'anno non parlate più di titolari, ce ne sono 27. Dobbiamo mantenere un livello alto. Adli e De Ketelaere insieme? I giocatori forti e intelligenti possono farlo, e loro lo sono. Rivali? Sarà un campionato equilibrato, le prime sette sono molto forti. La Fiorentina si sta avvicinando. Sarà un torneo competitivo. Sarà una bella lotta. Sono contento della squadra che ho e c'è una dirigenza attenta che, se ci sarà la possibilità, migliorerà ancora la rosa". - foto LivePhotoSport - . xd6/ari/red 12-Ago-22 14:40

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x