Sabato, 20 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Antonella Palmisano e il suo sogno di «Far scoprire la marcia ai bambini». Il racconto a “Good very good”

L'atleta delle Fiamme Gialle e medaglia d'oro a Tokyo Antonella Palmisano: "Il mio progetto è quello di andare in giro per l'Italia e fare una dimostrazione della marcia. Far conoscere la marcia ai bambini". I prossimi progetti, i momenti più difficili e la sua grande passione sportiva raccontati nel corso di “Good very good”, il programma dedicato alla crescita personale dell’imprenditore e coach Davide Malaguti

29 Luglio 2022

Antonella Palmisano e il suo sogno di «Far scoprire la marcia ai bambini». Il racconto a “Good very good”

Far conoscere la marcia a bambini e adolescenti. È il prossimo obiettivo di Antonella Palmisano, medaglia d’oro a Tokyo, che lo ha rivelato nel corso dell’ultima puntata di “Good very good”, il programma dedicato alla crescita personale dell’imprenditore e coach Davide Malaguti. 

L’atleta delle Fiamme Gialle, impegnata negli allenamenti per le olimpiadi di Parigi, ha infatti anche un altro sogno nel cassetto oltre alle medaglie: “fare in modo che la marcia si conosca. Il mio progetto è quello di andare in giro per l'Italia e fare una dimostrazione della marcia. Avere più bambini possibile al campo che siano entusiasti di fare la marcia” ha raccontato Palmisano. Per farlo è pronta a percorrere tutto il paese con "In marcia con Antonella", un programma di promozione e coinvolgimento diretto delle giovani generazioni.

Nel corso della puntata, pubblicata oggi su goodverygood.it, l’atleta ha raccontato alcuni retroscena inediti sulla conquista della medaglia Olimpica ed ha ripercorso i momenti migliori e quelli più difficili della carriera, come l’infortunio subito a pochi mesi dalle ultime olimpiadi. “Non mi ha permesso di allenarmi per la marcia ma solo con la corsa. Ogni giorno avevo paura di non poter partecipare e non riuscire a trovare una soluzione - ha confessato - Sono stati momenti di buio, che fortunatamente poi si sono risolti nel migliore dei modi”.

Per superare le difficoltà la chiave è sempre stata una grande passione, quella che la spinge ancora oggi ad allenarsi con la massima intensità. “Non ho ancora pensato di smettere, ho ancora voglia e mi piace quello che sto facendo. Ancora mi emoziona - racconta a Malaguti - Anche svegliarmi la mattina, lo faccio con tanta voglia. Quando arriverà quel giorno in cui dici ‘devo alzarmi la mattina’, è arrivato il momento di smettere."

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x