Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Calcio: Sassuolo. Dionisi "Assenza Berardi pesa,col Verona non sarà 0-0"

15 Gennaio 2022

Calcio: Sassuolo. Dionisi "Assenza Berardi pesa,col Verona non sarà 0-0"

"Siamo contenti della classifica ma è cortissima, siamo tutte lì" SASSUOLO (ITALPRESS) - "La partita scorsa contro l'Empoli è stata positiva sia nella prestazione che nel risultato. Non sempre siamo riusciti ad unire ambo le cose". Così Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, in conferenza stampa in vista del match interno al Mapei Stadium contro il Verona. I neroverdi sono decimi in classifica ma a sole quattro lunghezze di distanza dalla zona Europa: "Siamo contenti della classifica ma è cortissima, siamo tutte lì: si perde una partita ne hai quattro in più davanti, ne vinci una ne hai quattro appena dietro - ha sottolineato Dionisi -. Ora non dobbiamo focalizzarci sulla classifica, dobbiamo pensare a dare continuità al nostro percorso attraverso una determinazione diversa che abbiamo dimostrato di non avere sempre". Il Sassuolo, gara dopo gara, sta riuscendo a far venir fuori la sua qualità e intraprendenza: "Sono d'accordo sul fatto che da dicembre in poi siamo riusciti ad essere una squadra più equilibrata, sia nel gioco, sia nella fase di non possesso, sia nella determinazione e lo dimostra la continuità che siamo riusciti a dare. In mezzo c'è stato un blackout con il Bologna, ma non di prestazione anche se potevamo fare di più, ma ora senza guardarci dietro dobbiamo pensare alla partita di domani che sarà molto molto difficile". Dionisi si è poi soffermato sulle difficoltà avute dal Sassuolo al Mapei Stadium: "In casa viviamo una situazione diversa perché l'atteggiamento delle squadre è stato un po' più attendista rispetto a quando le affrontiamo in trasferta, domani sarà una gara diversa perchè il Verona ha un'identità ben chiara da anni e la sta portando in avanti nonostante un cambio di allenatore e di pochi giocatori. Domani sarà una gara molto difficile e mi viene da pensare alla partita col Torino in casa, dove non ci siamo espressi ai nostri livelli e abbiamo avuto difficoltà". Di fronte a loro il Sassuolo avrà però un Verona che in questa stagione può essere considerato una delle sorprese: "Gioca con giocatori offensivi, qualitativamente ha giocatori importanti - ha speigato Dionisi -. Nei terminali offensivi ha giocatori che stanno dimostrando le loro qualità. E' difficile da affrontare perché giocano uomo su uomo ed è una squadra che sta dimostrando perché il Verona sta facendo molto bene. Pensando a domani mi vien da dire che difficilmente finirà 0-0, vuoi per la propensione offensiva nostra, vuoi per la forza offensiva del Verona perché ha giocatori importanti che stanno facendo bene. A noi mancherà Domenico Berardi ma questo è uno stimolo in più per una squadra che può dimostrare che questa squadra ha molto bisogno di Domenico ma può tirare fuori qualcosa di buono senza il suo top player". L'allenatore dei neroverdi ha fatto il punto sulla situazione infortuni, su tutti, assenza pesante quella di Domenico Berardi: "Chi giocherà domani avrà caratteristiche diverse da Domenico e questo porterà la squadra esprimersi in un modo diverso, perché quando Domenico è in campo determina lui delle volte le situazioni di gioco. E' uno spunto per tutti, è un'opportunità per chi giocherà al suo posto e per la squadra per non dimostrare di dipendere da un solo giocatore". Oltre al fantasista, Dionisi dovrà fare a meno di altri elementi: "Non ci sarà Djuricic, Matheus Henrique. Gli infortunati, poi c'è Francesco Magnanelli che ha ricominciato a rivedere il campo, ha fatto qualche allenamento con la squadra ma domani neanche il capitano sarà della partita, poi Traore è in Coppa d'Africa. Ma ci saremo in campo, siamo più di 11 e potrò fare delle scelte e sicuramente potremo far bene se avremo la stessa determinazione delle partite precedenti". Infine, sull'obiettivo che si è posto la squadra, Dionisi ha concluso: "L'obiettivo deve essere quello di migliorare l'andamento dell'andata. Dobbiamo migliorare quello fatto all'andata attraverso le prestazioni e il raggiungimento di risultati, se poi questo ci porterà a migliorare la classifica, ben venga, ma non dobbiamo avere assilli di classifica, dobbiamo avere l'assillo continuo di volerci migliorare. Facendo questo, di pari passi, mig lioreremo anche la classifica", ha chiosato l'allenatore del Sassuolo. (ITALPRESS). mra/gm/red 15-Gen-22 15:26

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x