Martedì, 18 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Italiano "Continuità e Fiorentina può fare qualcosa di importante"

26 Novembre 2021

Italiano "Continuità e Fiorentina può fare qualcosa di importante"

"Dobbiamo cercare di ritorvare il passo giusto anche in trasferta", dice il tecnico viola alla vigilia del derby di Empoli FIRENZE (ITALPRESS) - "Noi in lotta per un posto in Europa? La realtà è che in questo momento non riusciamo ad avere continuità ed è quella che dobbiamo ricercare. Già così stiamo facendo delle buone cose, per farle diventare ottime o per far diventare il nostro un grandissimo lavoro, dobbiamo ricercare quello che sta mancando, se dovessimo riuscirci allora potrebbe venir fuori una Fiorentina che puo' ambire a qualcosa di importante". Viola a caccia di punti importanti allo stadio 'Castellani' di Empoli, dove domani affronteranno i padroni di casa guidati da Aurelio Andreazzoli. Un derby che arriva dopo un successo importante e prestigioso come quello ottenuto sabato scorso in casa contro il Milan. "Dobbiamo cercare di avere una mentalità di squadra che deve sempre giocare per vincere, che deve avere l'attenzione come quella di Venuti che contro il Milan ha giocato in un ruolo non suo e che, finita la partita, mi ha detto che aveva il mal di testa perché era stato concentrato per 96 minuti - ha spiegato Italiano -. Se tutta la squadra farà la partita con questa concentrazione allora vorrà dire che è forte e matura. L'attenzione e l'applicazione che ha messo Venuti ci hanno permesso di ottenere tre punti importanti". Tre punti che la Fiorentina cercherà di prendersi anche domani al 'Castellani'. La partita contro l'Empoli "per noi è molto importante perché venir fuori da una vittoria contro una grande squadra come il Milan ci deve dare grande forza, ma ora dobbiamo ricercare quella continuità di risultati che nell'ultimo periodo non abbiamo avuto - ha sottolineato Italiano -. Siamo stati bravi a battere una grande, ma adesso dobbiamo cercare di tornare a far bene anche lontano dal 'Franchi', è un nostro obiettivo e domani cercheremo di ottenerlo. Sarà una partita difficile perché l'Empoli ha tanti punti, è una squadra neo promossa che sa giocare a calcio, hanno messo in difficoltà tante avversarie, sono stati capaci di battere squadre forti. Non esistono in serie A partite facili e morbide, dobbiamo approcciarla bene e avere l'umiltà di rispettare l'Empoli e cercare di metterlo in difficoltà". Una Fiorentina che contro la squadra guidata da Andreazzoli cercherà anche di invertire il suo recente trend negativo in trasferta. "Fuori casa nelle ultime tre trasferte non siamo riusciti a fare gol e abbiamo perso tre volte 1-0 - ha puntualizzato Italiano -, potevamo ottenere qualcosa in più ma c'è sempre l'avversario che non ti concede nulla". "Noi adesso fuori casa dobbiamo cercare di riprendere il passo di inizio campionato dove siamo stati capaci di vincere partite difficili e dove creavamo spesso situazioni da gol. Speriamo di farlo già da domani". La Fiorentina si affiderà ancora una volta a Dusan Vlahovic, una doppietta sabato scorso contro il Milan. "Lui il centravanti più forte della Serie A? E' il capocannoniere, in questo momento è in cima alla lista per quanto riguarda i gol realizzati, penso che per l'età, le qualità e la fame che ha, può diventare uno dei più forti. Deve continuare così, io gli faccio sempre gli esempi di Messi e Ronaldo che continuano a vincere Palloni d'oro, campionati, scudetti, Champions, ma ogni anno ripartono con la fame di vincere ancora. Se uno mantiene questo spirito si può parlare di un grande campione". Piu' difficile che al 'Castellani' venga impiegato dal 1' Nico Gonzalez, reduce da venti giorni di stop causa Covid. "Il nostro pensiero è di rimetterlo piano piano in condizione perché è stato troppo tempo fermo, troppo tempo chiuso in casa e abbiamo timore di non riuscire a sfruttarlo bene. Il minutaggio che gli abbiamo dato contro il Milan era calcolato, è stato bravo, facendogli una battuta gli ho detto che è stato il migliore in campo con quel passaggio di punta a Vlahovic che ci ha permesso di vincere una partita che si stava complicando". "Sta crescendo, ha un'altra settimana di lavoro sulle gambe, è importante per noi e stiamo cercando di fare un lavoro mirato per portarlo ad avere più minutaggio possibile". Nel frattempo domani al 'Castellani' oltre ai tremila tifosi viola, è atteso anche il presidente gigliato Rocco Commisso, che tornerà in Italia nelle prossime ore. "Siamo contenti di rivederlo, abbiamo fatto un video per il suo compleanno e anche un po' scherzato - ha concluso Italiano parlando del patron viola -. Nel periodo in cui è stato qua le cose sono andate bene per quanto riguarda punti e risultati, quindi ci fa piacere riaverlo con noi". (ITALPRESS). lc/ari/red 26-Nov-21 16:47

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x