Lunedì, 06 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Calcio: Inter. Lautaro rinnova fino al 2026, manca solo ufficialità

28 Ottobre 2021

Calcio: Inter. Lautaro rinnova fino al 2026, manca solo ufficialità

La notizia rimbalza dall'Argentina, la punta guadagnerà 6 milioni a stagione MILANO (ITALPRESS) - La notizia, anticipata dal giornale argentino Tyc Sports, non è ancora ufficiale ma lo sarà a breve: Lautaro Martinez ha rinnovato fino al 2026. L'attaccante argentino, in sede per firmare il prolungamento, guadagnerà circa sei milioni a stagione, e dalle prime notizie le parti avrebbero anche deciso di togliere la clausola rescissoria da 111 milioni presente nel precedente accordo. Il modo migliore per festeggiare il ritorno alla vittoria in campionato dopo la sconfitta contro la Lazio e il pareggio contro la Juventus, con il successo di Empoli che ha rimesso in carreggiata la squadra di Inzaghi. Un gol per tempo e tre punti preziosi, e se per una volta gli attaccanti sono restati a secco, ci hanno pensato D'Ambrosio e Dimarco a regalare il successo. Al Castellani non è stato tutto facile, considerando il salvataggio dello stesso D'Ambrosio su Luperto e le forti proteste dei toscani per il contatto tra lo stesso difensore e Bajrami, un episodio che poteva cambiare il corso della partita, visto che pochi minuti dopo è arrivato il gol del vantaggio interista. L'Inter ha allungato a 12 la lista dei giocatori che hanno trovato il gol in questo campionato, confermandosi la squadra che ha segnato più reti di testa in questo campionato, ben otto. A confezionare l'assist per D'Ambrosio è stato Alexis Sanchez, che ha preso parte a 21 reti nelle sue 23 presenze da titolare con la maglia dell'Inter in Serie A (nove gol e 12 assist). L'Inter ha eguagliato anche la striscia più lunga di clean sheet fuori casa di fila contro una singola avversaria in Serie A (sette in casa dell'Empoli) e dopo il 4-0 a San Siro contro il Genoa alla prima di campionato, i nerazzurri hanno mantenuto la porta inviolata per la prima volta anche trasferta. Ora sotto con l'Udinese, avversaria domenica alle 12.30 a San Siro (si va verso i 50 mila spettatori), un'altra tappa importante per restare agganciati al treno di testa, prima della trasferta contro lo Sheriff che potrebbe dare un volto diverso anche al cammino in Champions League. (ITALPRESS). bf/mc/red 28-Ott-21 18:01

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x