Giovedì, 16 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Calcio: Europa League. Sarri riparte dal Galatasaray "Il miglior 11"

15 Settembre 2021

Calcio: Europa League. Sarri riparte dal Galatasaray "Il miglior 11"

Il tecnico della Lazio: "Non mi aspettavo due turni di stop" ISTANBUL (TURCHIA) (ITALPRESS) - Parola d'ordine: ripartire. La Lazio di Maurizio Sarri vuole farlo subito, dopo la sconfitta di San Siro contro il Milan e in vista dell'esordio stagionale in Europa League a Istanbul contro il Galatasaray. La squadra biancoceleste vuole archiviare le scorie di una sconfitta che brucia. E vuole farlo soprattutto il tecnico che nel finale di gara a San Siro ha rimediato una espulsione con tanto di due giornate di stop: "Non mi aspettavo due giornate di squalifica in campionato. Sono stato 'minaccioso' perché ho chiesto ad un ragazzino di portare rispetto, mentre nel frattempo c'era un calciatore del Milan che teneva un nostro giocatore per il collo - ha detto Sarri in conferenza stampa, riferendosi a Saelemaekers e al nervosismo tra Ibrahimovic e Lucas Leiva - Nel sottopassaggio ho detto all'arbitro che mi ha fatto prendere in giro per un quarto d'ora da un ragazzino per poi espellermi, lui ha ravvisato due bestemmie che non ho mai proferito. Ho anche tre testimoni ed ho avvisato i miei legali: se ci sarà una sola possibilità su un milione voglio procedere per vie legali". Ma ora è tempo di pensare al Galatasaray di Terim, definito "tecnico amato" che in Italia ha "lasciato un ricordo indelebile". Per Sarri l'Europa League è una "competizione bellissima" e per lui c'è il ricordo ancora vivo del trofeo vinto sulla panchina del Chelsea: "Ho avuto la fortuna di giocare una finale bellissima tra due squadre inglesi e questo tipo di partita di regala delle emozioni enormi. Quest'anno l'Europa League sarà ancora più complessa rispetto al passato". Possibile qualche rotazione di formazione, ma Sarri assicura di avere l'intenzione di "schierare la miglior formazione possibile". Possibile esordio per Basic ("Centrocampista interno con possibilità di inserirsi") ma la rotazione non sarà completa: "Sceglierò i giocatori che mi daranno più garanzie - precisa - Non ci possiamo permettere stravolgimenti perché ancora non abbiamo un'identità così forte da poter cambiare tanto. Domani valuterò la squadra e deciderò chi avvicendare". (ITALPRESS). spf/mc/red 15-Set-21 20:26

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x