Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Calcio: Mario Rui "Voglio restare al Napoli, Spalletti grande tecnico"

22 Luglio 2021

Calcio: Mario Rui "Voglio restare al Napoli, Spalletti grande tecnico"

Il terzino portoghese "Basta pensare a Napoli-Verona, guardiamo avanti" NAPOLI (ITALPRESS) - "Sono d'accordo con Spalletti, Napoli-Verona ormai è passata, fa parte della stagione scorsa. Ora abbiamo cambiato allenatore e quindi bisogna pensare al futuro, migliorando ciò che possiamo". Mario Rui sposa l'appello del tecnico, che ieri sera invitava i tifosi partenopei a guardare avanti e non pensare più alla mancata qualificazione in Champions. "La delusione è stata molto grande, come possiamo immaginare - ha detto il portoghese a Kiss Kiss Napoli parlando ancora dell'ultima gara dello scorso campionato -. Noi giocatori e lo staff eravamo molto delusi, così come i tifosi. La medicina è il lavoro, la cura dei dettagli che stiamo avendo sia sul piano fisico che tecnico-tattico. Dobbiamo guardare avanti e migliorare". I partenopei sono ripartiti da Luciano Spalletti, un tecnico di grande esperienza, che cercherà di portare al servizio degli azzurri la sua grinta e le sue conoscenze: "Mi ha dato buone impressioni, è un grandissimo allenatore che finora ha fatto grandissime cose dov'è stato. Faremo il massimo per fare ciò che chiede il mister e ogni giorno daremo qualcosa in più per migliorare". Sul suo futuro l'ex Empoli e Roma ha spiegato: "Come ha detto anche il mio procuratore, ho rinnovato la scorsa stagione e ho ancora un contratto lungo. Mi piacere stare al Napoli, voglio restarci". "Se arriva un terzino sinistro accetterò la sfida. Quello è sicuro. In tutte le squadre importanti ci sono giocatori importanti per ogni ruolo, non solo uno. Se dovesse arrivare qualcuno sarebbe il benvenuto, ci giocheremmo il posto e faremmo il bene del Napoli". Infine, Mario Rui si è soffermato sui suoi compagni di squadra che sono stati impegnati a Euro2020 e sulla vittoria del torneo da parte dell'Italia di Mancini: "La vittoria degli azzurri non mi ha sorpreso, già prima degli Europei si conosceva il calcio dell'Italia. Dei miei compagni neanche sono sorpreso, li vedo ogni giorno e sapevo che avrebbero retto al massimo e fatto un grande Europeo - ha detto il terzino portoghese -. La vittoria è stata giusta, complimenti ancora all'Italia. Se dovessi scegliere una sorpresa del Napoli per l'anno prossimo ci sono tanti giocatori che possono fare la differenza. Io da sempre ho avuto un debole su Zielinski, quindi punterei sempre su di lui. Ma non posso dimenticare gli altri, come il nostro capitano Insigne. Spero che Zielinski possa confermare il mio debole su di lui. Si punterebbe su un calciatore che darà sempre il massimo, non mollerà e farà tutto per il Napoli. Una promessa ai tifosi? La mia promessa, come quella della squadra, è di cercare di migliorare quanto fatto l'anno scorso e raggiungere gli obiettivi del Napoli". (ITALPRESS). mra/glb/com 22-Lug-21 15:52

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x