Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Italia Inghilterra pronostici: dati predittivi al servizio dello sport

Cosa dicono gli algoritmi sull'esito della finale di domani: tanto equilibrio, sarà una partita difficile

10 Luglio 2021

Euro 2020, azzurri isolati prima di Italia-Inghilterra: giornalista positivo

Fonte: lapresse.it

Grande aspettativa sulla finale degli Europei di calcio, che vedranno Italia contro Inghilterra. Ma cosa dicono i pronostici? Oggi non solo è l'esperienza di cronisti e sportivi a trarre conclusioni sulla performance della finale, ma anche i dati predittivi che ora si piazzano anche al servizio dello sport.

I modelli statistici possono aiutare a capire e predire i risultati partite, si racconta questa mattina su Sky Tg24, dove gli esperti di Opta raccontano come funziona il calcolo dei pronostici grazie ai big data. La raccolta dei dati e i primi calcoli avvengono molto in anticipo sull'inizio del campionato, per creare un database il più accurato possibile sul potenziale e capacità delle squadre e dei loro giocatori.

Italia Inghilterra pronostici: dati predittivi al servizio dello sport

Attraverso l'algoritmo è possibile capire chi ha maggiori possibilità di vittoria, spiegano gli esperti. Ma confessano: l'Italia era partita malissimo. Anzi, tra le favorite aveva decisamente una percentuale bassa, aveva solo il 5,9% di probabilità di successo, che non avrebbe mai fatto pensare al ribaltone di questi giorni. I calcoli hanno quindi sbagliato? In realtà 'ni'. Durante l'intervento i due tecnici raccontano come dai dati l'Italia fosse sì, sfavorita, ma che avesse anche alcune probabilità di rimanere nella rosa dei favoriti. E così è stato.

Il programma ha analizzato il percorso della Nazionale per arrivare all'Europeo, simulando in tempo reale i risultati delle partite in corso. L'insieme dei dati ha permesso di ottenere man mano una griglia delle squadre favorite che comprendeva l'Italia insieme ad altre 6 nazionali con ottime probabilità di fare un percorso vittorioso.

Ma come funziona, quindi? Si tratta di un'elaborazione di una mole importante di dati, che risale alle performance dei giocatori, alle prestazioni della squadra e del contributo dell'allenatore. Si comincia dall'ultima edizione dei campionati europei, passando da tutti i risultati ottenuti durante le amichevoli, qualificazioni e altri campionati. A questo si aggiungono i risultati dei giocatori per arrivare nella rosa della Nazionale. Quindi, se il giocatore ha fatto una stagione precedente piena di ottimi risultati, si alza il punteggio nelle previsioni.

Vengono impiegate 40 mila simulazioni dei tornei per ottenere la percentuale finale della vittoria. Lo schema ottenuto è in effetti la fotografia esatta dell'Europeo 2020: "Era giusto", dichiarano gli esperti. Ma c'è stato di più, qualcosa difficile da vedere oltre il numero: per esempio, la nazionale francese era la favoritissima in principio. Ma "la Francia non è riuscita a diventare squadra, l'Italia sì", si evince dall'intervista. Un valore aggiunto proprio degli Azzurri ha ribaltato l'esito dell'Europeo. Questo in qualche modo ha aiutato l'Italia (e anche Spagna) a fare uno scatto impressionante durante gli Euro2020.

La domanda finale durante il programma è: "Ma sono utili?" E, sì, secondo gli esperti non sono solo utili, sono indispensabili. I dati darebbero uno strumento interessante per capire cosa sta succedendo prima, dopo e durante le partite. I numeri aiutano a mettere a fuoco dinamiche che in tempo reale possono passare inosservate, e da questi dettagli elaborare previsioni sul futuro del campionato. E la speranza va oltre gli Europei: i dati aiutano a capire lo sport, non solo le vittorie, ma problemi e potenzialità delle squadre e degli atleti.

Italia Inghilterra pronostici: chi vincerà?

E quindi che cosa dicono i modelli predittivi a poche ore dal fischio d'inizio di Italia-Inghilterra? Secondo le stime la nostra Nazionale potrebbe vincere l'Europeo, grazie a "un percorso straordinario" dopo una partenza difficile. Il lavoro di Mancini ha permesso di giocarsi l'ultimo atto, con uno scatto sofferto ma ottimo.

Ora tra le variabili ci sono tanti 'ma'. L'Inghilterra parte svantaggiata da un punto di vista storico, perché è la sua prima volta alle finali degli Europei dal 1955. Il match, avvertono gli analisti, sarà difficilissimo perché infine c'è grande equilibrio tra le parti.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x