Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Leonardo Spinazzola, chi è: età, moglie, figli, Instagram e carriera

Scopriamo meglio chi è Leonardo Spinazzola, il calciatore della Nazionale che ieri sera si è infortunato durante il match con il Belgio: tutte le curiosità sulla sua vita privata e la sua carriera

03 Luglio 2021

Leonardo Spinazzola, chi è: età, moglie, figli, Instagram e carriera

Leonardo Spinazzola (Fonte: Facebook @leonardospinazzola)

Dopo la partita di ieri sera dell'Italia contro il Belgio agli Euro 2020, il nome che oggi è sulla bocca di tutti è senza dubbio quello di Leonardo Spinazzola, il calciatore della Nazionale che, a pochi minuti dalla fine del match, si è accasciato per terra per un grave infortunio al tendine d'Achille sinistro che gli costerà almeno 6 mesi di stop dal calcio. Scopriamo alla meglio chi è Spinazzola: età, moglie, figli, Instagram e carriera. 

Leonardo Spinazzola, chi è: età, moglie, figli, Instagram e carriera

Terzino sinistro della Roma e degli Azzurri a questi Europei, Leonardo Spinazzola è senza dubbio uno dei calciatori più talentuosi nel nostro Paese. Vediamo qualche curiosità sul suo conto.

  • Nome: Leonardo
  • Cognome: Spinazzola
  • Età: 28 anni
  • Data di nascita: 25 marzo 1993
  • Luogo di Nascita: Foligno (Perugia)

E ancora:

  • Altezza: 1 metro e 86 centimetri
  • Peso: 75 kg
  • Segno zodiacale: Ariete
  • Professione: Calciatore
  • Moglie: Miriam Sette
  • Figli: Spinazzola ha due figli, Mattia e Sofia
  • Tatuaggi: Leonardo ha diversi tatuaggi sul corpo
  • Instagram: @spina_leo

Leonardo Spinazzola: moglie e figli

Il terzino della Roma Leonardo Spinazzola è molto legato alla sua famiglia e ai suoi genitori. La mamma e il papà del calciatore hanno sempre creduto nelle potenzialità del figlio sin da quando era piccolo. Spinazzola è abbastanza riservato riguardo alla sua vita privata, è un padre attento e un marito amorevole. Nel dicembre 2020 ha sposato la sua storica fidanzata Miriam Sette e oggi sono più innamorati e uniti che mai.

Leo e Miriam hanno formato una bellissima famiglia, con due figli, Mattia e Sofia. Spesso sui social si mostrano insieme in momenti di vita quotidiana. Come ha raccontato lui stesso, quando Spinazzola è diventato papà è cambiato tantissimo. “Prima ragionavo ancora da ragazzo, ma con l’arrivo di Mattia mi sento addosso una responsabilità diversa. Non sono mai stato un pazzo fuori dal campo, ma adesso mi sento più tranquillo e soprattutto sono più felice” si legge sul sito giallorosso. La famiglia Spinazzola ha anche un cane - di preciso un labrador - che si chiama Yago.

Leonardo Spinazzola, carriera: dagli esordi fino alla Roma

Sin da piccolo amante del calcio, Spinazzola ora è uno dei terzini di punta del calcio italiano. Ma la sua carriera è iniziata in altro modo. Fino ai 12 anni Leonardo giocava come attaccante e segnava anche parecchi goal. Poi ha deciso di cambiare e si è fatto notare da diversi club sportivi. Il primo a puntare su di lui è stato quello del Siena. Dopo è arrivata la Juventus, dove ha fatto la cosiddetta "gavetta".

Spinazzola ha giocato poi nell’Empoli, nella Virtus Lanciano, nel Vicenza e nel Perugia. La svolta alla sua carriera è arrivata nel 2016 e poi la Roma ha deciso di acquistare il suo cartellino. Dall’estate del 2019 allora, con il numero 37, Leonardo difende la squadra giallorossa. 

Quest'anno poi Spina è stato convocato dal CT della Nazionale Roberto Mancini per gli Europei di Calcio. Ora però, a causa dell'infortunio, il calciatore romanista deve dire addio agli Euro 2020. Vediamo come sta e quali sono le sue condizioni al momento.

Spinazzola condizioni: come sta e per quanto rimarrà fermo dopo l'infortunio

Grave incidente per Leonardo Spinazzola durante la partita di ieri sera contro il Belgio: ecco quali sono le condizioni del calciatore, come sta e per quanto tempo dovrà rimanere fermo dopo l'infortunio. Oggi ci saranno gli esami specifici per verificarne le condizioni. Le condizioni non sembrano essere delle migliori.

Lo sportivo durante la partita di ieri, venerdì 2 luglio 2021, ha subito un infortunio che gli è costato la sua partecipazione agli altri e ultimi match previsti per l'Italia agli Euro 2020. A poco più di 10 minuti dalla fine dello scontro con il Belgio, il calciatore si è accasciato per terra con le mani sul viso per coprire le lacrime e la disperazione per quanto accaduto.

Una partita bellissima quella di ieri degli Azzurri, ma non per Leonardo Spinazzola che, da oggi, non potrà più giocare gli Europei. Decisivo per il romanista è stato l’ennesimo scatto durante il match. Il calciatore è ripartito di slancio, prendendo in controtempo l’avversario, ma sulla corsa ha perso l’appoggio e si è sentito male. Subito lui stesso ha capito la gravità della situazione.

Spinazzola condizioni dopo l'infortunio: lesione al tendine d'Achille sinistro

A svelare le condizioni di Spinazzola dopo l'infortunio è stato la Federazione, che in una nota ha dichiarato: "Ci sono segni clinici di lesione al tendine d’Achille sinistro". L'incidente potrebbe costare a Spinazzola 5 o 6 mesi di stop, secondo le prime dichiarazioni. Spuntano però voci che affermano si tratti di una previsione ottimista, forse anche troppo. Da quanto riportano alcune indiscrezioni, il tempo di pausa dal calcio e dalle partite per Spinazzola potrebbe essere ben più lungo.

"Leonardo era tra i migliori giocatori dell’Europeo e lo sarà comunque anche se non scenderà più in campo perché è stato veramente bravo" ha detto il c.t. Roberto Mancini. "Siamo molto dispiaciuti per quello che è accaduto". "Per noi è una grande perdita — ha continuano poi il compagno Insigne a fine partita — gli siamo vicini con tutti noi stessi, Leo era fondamentale per noi: adesso cercheremo di arrivare in fondo soprattutto per lui". Nelle quattro partite disputate agli Euro 2020 Spinazzola era stato il migliore in campo per due volte: la prima contro la Turchia e la seconda contro l'Austria. A sostegno di Spinazzola durante il match si è alzato un bellissimo coro.

Euro 2020, Italia in semifinale: 2-1 ai quarti. Il Belgio si inginocchia agli azzurri

Spettacolo azzurro a Monaco di Baviera: l'Italia vince contro il Belgio 2 a 1 e conquista la semifinale. I ragazzi di Mancini dominano il primo tempo, andando in vantaggio con due gioielli di Barella e Insigne. Al quarantacinquesimo l'arbitro riporta in gara il Belgio con un rigore dubbio finalizzato da Lukaku

E' stata una partita difficile, giocata contro una delle favorite per la vittoria del campionato europeo. Dopo un inizio gara equilibrato, giocato in maniera aperta e spettacolare da entrambe le squadre, i ragazzi di Mancini prendono in mano il gioco e al 31' passano in vantaggio con una perla di Barella; il centrocampista azzurro scatena il caos nella difesa belga e lascia partire un destro secco che fulmina Curtois.

Gli azzurri dominano in campo e al 44' il Belgio si inginocchia allo strapotere di Insigne. Il fantasista partenopeo, delizia i tifosi presenti allo stadio, con un tiro a giro dei suoi e porta l'Italia sul 2-0. Riapre la gara Lukaku, con un rigore molto dubbio concesso dal direttore di gara. Secondo tempo meno spettacolare del primo, il Belgio prova a raggiungere il pareggio, gli azzurri finiscono la gara con venti minuti di sofferenza ma i tre fischi finali ci incoronano tra le prime quattro d'Europa. Vittoria meritata dai ragazzi di Mancini; su tutti in cattedra Donnarumma, autore di due parate miracolose, Jorginho Verratti e Barella, veri e propri fari del centrocampo, ed Insigne, premiato anche come migliore in campo.

Unico neo della serata appunto il preoccupante infortunio di Spinazzola, fino ad ora uno dei giocatori migliori di questo Europeo, che costa al giallorosso l'addio alla competizione

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x