Domenica, 02 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Rai, è in arrivo la rivoluzione di Fratelli D'Italia: tutti i nomi

Di Marco Antonellis

18 Agosto 2022

Rai, è in arrivo la rivoluzione di Fratelli D'Italia: tutti i nomi

Giorgia Meloni (foto Lapresse)

In attesa del 25 settembre, a viale Mazzini già si prepara un clamoroso Raibaltone.
Se l'Ad Fuortes vuole restare al comando si dovrà adeguare al nuovo governo, presumibilmente di centro destra a trazione meloniana. Altrimenti verrà invitato a farsi da parte. Un punto di caduta per blindare la poltrona dell'attuale Ad potrebbe essere quello di promuovere Gennaro Sangiuliano al Tg1 al posto della "draghiana" Maggioni che potrebbe così approdare alla conduzione di un programma di approfondimento giornalistico. Altra ipotesi è quella di nominare un nuovo direttore generale, la poltrona che già fu di Matassino. Ovviamente con un nome gradito a Fratelli d'Italia anche se già ci spera l'interno Ciannamea.


Con il possibile approdo di Sangiuliano al Tg1, al Tg2 sarebbe testa a testa tra Nicola Rao e Antonio Preziosi, quindi un derby tra FdI e FI. Ma sotto sotto alla direzione del Tg2 ci spera ancora anche la Lega magari con un clamoroso scambio tutto interno al centrodestra tra Tg2 (che rimarrebbe al Carroccio) e TgR (che passerebbe a Fratelli d'Italia) anche se la direzione della Testata giornalistica regionale appare ben salda con Alessandro Casarin alla guida e i due condirettori in quota Lega e Pd ovvero Roberto Pacchetti e Carlo Fontana.


Alla sinistra sarà garantito il "diritto di tribuna" al Tg3 con Mario Orfeo giunto dopo la Direzione di Simona Sala dirottata al Day Time dove ha già prenotato il cambio un altro fedelissimo meloniano, Angelo Mellone, attualmente vice Direttore. Per rimanere sui "generi", a marzo andrà in pensione Antonio di Bella (ma la politica già parla di lui come di un possibile presidente super partes per il futuro) e il suo posto agli Approfondimenti potrebbe andare a Francesco Giorgino molto amato dal carroccio dopo l'allontanamento dalla Vice Direzione e dalla conduzione del Tg1. Giorgino però potrebbe anche attendere all'inizio del prossimo anno il pensionamento di Giuseppina Paterniti e prenderne il posto alla direzione editoriale per l'offerta informativa.


Per tornare ai TG, Paolo Petrecca dopo aver rilanciato Rainews potrebbe approdare ad una testata molto ambita come il Giornale Radio. Per la radio è in pista anche Angela Mariella, apprezzata direttrice di Isoradio ben vista in casa Lega ma da qualche tempo molto apprezzata anche da Giorgia Meloni


Infine la Direzione più ambita; il Prime Time guidato da Stefano Coletta piace molto a un altro amico di Giorgia Meloni, quel Paolo Corsini che non dispiace neanche alla Lega.
Uno scenario che dovrà armonizzarsi con la gestione Fuortes-Soldi. Se l'attuale tandem di viale Mazzini non dovesse condividere le indicazioni del probabile futuro governo verrà invitato a farsi da parte.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x