Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Malena, bomba sui film a luci rosse: "I più maltrattati sono gli uomini". Ecco perchè

L'attrice hard: "Io sono una portatrice di felicità. Durante il lockdown sono stata la congiunta di tutti gli italiani"

17 Luglio 2021

Malena

Malena (foto profilo Instagram)

Filomena Mastromarino, in arte Malena, si è raccontata a tutto tondo rivelando anche dettagli piccanti su ciò che accade sul set dei suoi film a luce rosse. L'attrice pugliese, musa di Rocco Siffredi, ha parlato anche dell'odio che trapela dai social, spiegando che fra gli haters ci sono moltissime donne.

Malena, bomba sul film a luci rosse: "Che cosa fanno davvero le donne agli uomini"

"La cosa che mi dispiace è che sono le donne quelle che attaccano di più", ha commentato Malena al corrieresalentino.it parlando degli haters sui social. "In realtà - ha sottolineato - io sono una portatrice di felicità. Durante il lockdown sono stata la congiunta di tutti gli italiani". L'attrice ha spiegato che "fare film a luci rosse" per lei è un "lavoro che finisce nel momento in cui si spengono i riflettori. Per il resto, la pornografia esiste dai tempi dell’antica Grecia. Il moralismo è più recente e sta interessando soprattutto i social, che ormai censurano tutto. Siamo giudicati da algoritmi ed è difficile persino postare una statua nuda".

L'attrice sogna un mondo in cui nessuno venga giudicato per ciò che fa a letto. "Questo vale anche per l’omosessualità, la bisessualità e il resto. Nella società dovrebbe valere la persona - ha sottolineato Malena - Molti pensano che chi fa questo lavoro non sia intelligente. In realtà non è così. Le pornostar sono donne normalissime. All’estero questo lavoro lo fanno tante mamme: girano le scene e poi vanno ad allattare i propri figli. Io ho avuto un percorso diverso perché mi sono affacciata a questo lavoro a 33 anni. Ero già una donna. Non ho fatto come le altre, che vogliono fare questo lavoro per diventare famose: non è il giusto approccio. Bisogna amare questo lavoro, farlo con passione".

Malena: "Duro lavoro, ci vuole molta pazienza"

Tutti pensano che girare film hard sia piacevole, ma Malena ha voluto spiegare che in realtà si tratta di un duro lavoro. "Può capitare qualche volta di trovare il giusto feeling con un attore. Se si trova il feeling, la durata della scena è molto lineare e non si viene interrotti. Normalmente, solo per realizzare la parte dell’hard di 40 minuti, giriamo scene per cinque ore e veniamo interrotti in continuazione per rifarle". "Non è come nei film amatoriali - ha sottolineato l'attrice - è un duro lavoro. Ci vuole molta pazienza".

La Mastromarino ha poi aggiunto che le donne sul set sono molto rispettate: "I più maltrattati sono gli uomini. L’uomo deve stare ai tempi del regista e quindi soffre di più rispetto a noi. Noi donne sul set veniamo rispettate tantissimo. Ci sono pochi uomini perché per loro è difficile fare questo lavoro". "Non è come fare sesso a casa tua - ha concluso Malena - anche le posizioni sono tutte a tre quarti, a favore della camera".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x