Sabato, 04 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Drago di Komodo in pericolo di estinzione a causa dell'innalzamento del livello del mare

La lucertola più grande del mondo passa da vulnerabile a minacciata nella lista rossa IUCN

06 Settembre 2021

Drago di Komodo in pericolo di estinzione a causa dell'innalzamento del livello del mare

Fonte: Pixabay

Secondo l'ultimo aggiornamento della "lista rossa", il drago di Komodo, la lucertola più grande del mondo, è minacciato di estinzione a causa dell'aumento del livello dell'acqua causato dalla crisi climatica.

Drago di Komodo in pericolo di estinzione a causa dell'innalzamento del livello del mare

Questo particolare animale vive ai margini della foresta o in una savana aperta, avventurandosi raramente a più di 700 metri sul livello del mare. Secondo l'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), l'aumento dei livelli dell'acqua influenzerà il 30% del suo habitat nei prossimi 45 anni, che ha cambiato il suo stato da vulnerabile a minacciato.
 
L'aggiornamento – annunciato al congresso mondiale di conservazione dell'IUCN a Marsiglia – è il primo per il drago di Komodo in più di 20 anni. Viene dopo che il primo documento sottoposto a revisione paritaria su come il riscaldamento globale influenzerebbe le lucertole giganti ha concluso che "sono necessarie azioni urgenti di conservazione per evitare il rischio di estinzione".
 
Oltre a non essere in grado di spostarsi su un terreno più elevato, l'habitat dei draghi di Komodo sta diventando sempre più frammentato dall'attività umana, il che rende le popolazioni meno sane geneticamente e più vulnerabili. Si pensa che il loro habitat sull'isola di Flores, nel sud-est dell'Indonesia, si sia ridotto di oltre il 40% tra il 1970 e il 2000.
 
“A causa della pressione umana, la foresta viene lentamente abbattuta e scompare, e la savana è colpita da incendi e degrado. Ecco perché gli animali sono davvero in piccole tasche", ha detto Gerardo Garcia, curatore di vertebrati e invertebrati allo zoo di Chester. "Gli habitat vengono ridotti ulteriormente a causa dell'innalzamento del livello del mare".

Drago di Komodo, la storia

Gli europei scoprirono i draghi di Komodo solo all'inizio del XX secolo e furono immediatamente affascinati dalle creature. Crescendo fino a 3 metri di lunghezza e pesando più di 150 kg, i komodo si nutrono principalmente di maiali, cervi, bufali e pipistrelli che vivono nelle foreste che si trovano tra gli alberi bassi di mangrovie. Quando attaccano, la loro saliva velenosa fa abbassare improvvisamente la pressione sanguigna della loro preda e ne impedisce la coagulazione.
 
 "È il rettile più carismatico del pianeta, ma fino all'anno scorso non sapevamo davvero dove vivessero i komodo", ha detto Garcia, che faceva parte di un progetto triennale con l'ONG indonesiana Komodo Survival Program che prevedeva l'uso di trappole fotografiche per elaborare i loro movimenti. 
 
Delle 138.000 specie nella lista rossa aggiornata dell'IUCN, più di 38.000 sono minacciate di estinzione. L'organizzazione ha incluso anche una rivalutazione completa delle specie di squali e razze, con il 37% ora minacciato di estinzione a causa della pesca eccessiva, della perdita di habitat e della crisi climatica.
 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x