Mercoledì, 28 Settembre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid, 10 Paesi Ue pronti a rescindere i contratti con i laboratori farmaceutici: "Troppe dosi e tutte in scadenza"

"Polonia, Bulgaria, Croazia, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia pronti a stracciare i contratti con i laboratori che producono i vaccini anti-Covid"

18 Settembre 2022

Covid vaccino

Ben 10 Paesi dell'Europa dell'Est avrebbero inviato, in gran segreto, una lettera all'Unione Europea chiedendo la "rinegoziazione dei contratti dei vaccini anti-Covid". A sostenerlo è il sito Politico.eu, il quale fa sapere che questi Paesi si sarebbero "lamentati" per l'eccessiva quantità di sieri arrivati dalle case farmaceutiche e vorrebbero quindi ridurre il numero di dosi.

Vaccino Covid, 10 Paesi pronti a rescindere i contratti con i laboratori farmaceutici: "Arrivano troppe dosi e stanno tutte per scadere"

Secondo Politico.eu, 10 Stati avrebbe chiesto ai membri dell'Unione Europea una rinegoziazione dei contratti con i laboratori produttori di vaccini anti-Covid. Tali Paesi avrebbero messo sul tavolo una serie di lamentele, legate non solo all'eccessivo numero di dose arrivate. Si sarebbero anche lamentati riguardo al fatto che i sieri da utilizzare contro il Coronaviurs sarebbero stati consegnati poco prima della data di scadenza.

La lettera in questione sembra essere indirizzata a Stella Kyriakides, commissaria europea per la Salute e la politica dei consumatori. I Paesi che sembrano aver firmato questa lettera Polonia, Bulgaria, Croazia, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Romania, Slovacchia e Slovenia.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x