Venerdì, 12 Agosto 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salute, per la Giornata nazionale ecografia informazioni e numero verde

Miele (Sirm), 'Occorre far conoscere la metodica non invasiva e fondamentale per diagnosi precoce'

30 Giugno 2022

Salute, per la Giornata nazionale ecografia informazioni e numero verde

Roma, 30 giu. (Adnkronos Salute) - Informare sul corretto impiego dell'ecografica e rendere il cittadino più consapevole degli strumenti che ha a disposizione per la diagnosi di alcune patologie. È questo l’obiettivo della seconda edizione della Giornata nazionale dell’ecografia, promossa dalla Società italiana di radiologia medica e interventistica, che si tiene oggi in tutta Italia. Per l’occasione la Sirm ha messo a disposizione un indirizzo mail dedicato segreteria@fondazionesirm.org. offrendo così gratuitamente informazioni utili a coloro che le richiederanno

“Occorre far conoscere all’opinione pubblica questa metodica di diagnostica per immagini non invasiva – afferma Vittorio Miele, presidente della Sirm e direttore del dipartimento di Radiologia ospedale Careggi di Firenze – disponibile, facile, ben accettata dal paziente, ripetibile ma soprattutto priva di rischi, a differenza di tecniche che fanno uso di raggi X. La Giornata nazionale dell’ecografia vuole essere un momento di riflessione sulla grande utilità, sull’importanza e sul ruolo di questo strumento. E la fondazione della Sirm è al servizio del Sistema Paese per lo sviluppo della conoscenza in ecografia attivando, da oggi, il numero verde 800 282462 attraverso il quale chiunque può richiedere informazioni sul corretto utilizzo dell’ecografia. I nostri esperti spiegheranno in modo molto chiaro e semplice a coloro che ne faranno richiesta come, quando e se sottoporsi all’esame diagnostico”.

Puntare su questo strumento, secondo Miele, “è un primo step, un approccio molto utile per una diagnosi precoce di tante malattie ma anche una tecnica importante per tenere sotto controllo patologie già note. È bene che gli italiani sappiano di più di questa pratica medica e dei suoi aspetti funzionali". Ad eseguire il maggior numero di ecografie in Italia “siamo soprattutto noi radiologi – conclude Miele – ma molti altri specialisti utilizzano questa tecnica, in particolare per diagnosticare tumori della mammella, della prostata e per patologie muscolo-scheletriche”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x