Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

480 morti under 40, numeri sono stati occultati? Intanto spunta la pista miocarditi

Le 480 vittime "spariscono" contando i decessi totali (in calo) anziché quelli tra i più giovani (aumentati per la prima volta da 10 anni). Spunta la pista miocarditi che secondo i cardiologi uccide addirittura ad anni di distanza dall'inoculazione

13 Maggio 2022

Vaccino

Vaccino (fonte foto Lapresse)

Continua ad infiammarsi il caso dei 480 morti under 40 magicamente saltati fuori grazie all'inchiesta de "La Verità" e tenuti all'oscuro. I decessi sarebbero avvenuti tra maggio e novembre dello scorso anno, dove si registra un aumento di morti nei più giovani rispetto a quelli che sarebbe stato ragionevole aspettarsi in base alle tendenze dei dieci anni precedenti. Parliamo di un aumento di circa il 7% e lo si evince da una tabella dell'Oms che registra la differenza tra le vittime attese nel periodo della pandemia e quelle che sono state effettivamente registrate. Fino al 2020 i decessi negli under 40 erano in regolare calo. Ma poi?

480 morti under 40, possibile occultamento dei morti. E la politica si interroga

Nel 2021 invece sono andati ad aumentare in modo inspiegabile. Il dato complessivo dei morti tra maggio e novembre 2021 nasconde l'eccesso di mortalità nei più giovani, probabilmente per via dell'effetto "mietitura" sugli anziani. Qui entriamo pertanto nel campo delle ipotesi ed anche la politica si agita. Il deputato leghista Claudio Borghi sospetta che un ruolo l'abbia avuto la campagna vaccinale. L'anomalia in effetti inizia in concomitanza con l'allargamento alla platea dei più giovani delle iniezioni. E riguarda specificatamente i maschi più esposti agli effetti collaterali cardiaci del vaccino mRna. Questo è il motivo per il quale si parla di morti "dopo" il vaccino e non "a causa" del vaccino. Quello che imbarazza è il silenzio assordante che c'è su questo tema nonostante i numeri.

480 morti under 40 tra novembre e maggio: cosa dicono gli esperti

A tal proposito per saperne di più sono stati interpellati diversi esperti del campo, a cui è stato chiesto se effettivamente sono morti legate al vaccino e in che modo queste sono avvenute. Il professor Antonello Maruotti ordinario di statistica all'università Lumsa di Roma rimane più prudente. "Non conosciamo la causa della morte di quelle persone: le rilevazioni Istat si fermano a giugno 2020. Tuttavia essendosi invertita la tendenza alla diminuzione dei decessi in quella fascia d'età, che era rimasta costante dal 2011 in poi, è lecito interrogarsi finche le cause non verranno rese note".

È stato interrogato a proposito anche Alessandro Capucci, cardiologo dell'università Politecnica delle Marche. La domanda è la seguente: È possibile che una miocardite da vaccino, asintomatica uccida all'improvviso un paziente apparentemente sano? " È possibile" è la risposta del cardiologo che aggiunge: "Alcune miocarditi provocano aritmie ventricolari che possono sfociare in fibrillazioni e poi arresti cardiaci", è l'avvertimento. E l'esito si manifesta a ridosso dell'inoculazione? "No, nelle miocarditi parte delle cellule muscolari viene sotituita da tessuto fibrotico. Questo processo può innescare malattie mortali a distanza di mesi, fibanco di anni. Perciò chi sostiene che le miocarditi da vaccino sono benigne dice qualcosa che attualmente è inverificabile".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x