Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid colpisce anche i genitali, la testimonianza: "Il mio membro ridotto di 4 cm"

Lo studio: "La disfunzione endoteliale che si verifica a causa del Covid può entrare nelle cellule e colpire molti organi, anche i genitali"

15 Gennaio 2022

Covid colpisce anche i genitali, la testimonianza: "Il mio membro ridotto di 4 cm"

Fonte: Unsplash

Il Covid può colpire anche i genitali e a dimostrarlo è uno studio condotto da un gruppo di scienziati dell'Università di Miami: gli esperti hanno analizzato il tessuto del membro di due pazienti guariti dal virus - uno di 65 anni e l'altro di 71 anni - e affetti da disfunzione erettile. I risultati della ricerca sono stati poi pubblicati sulla rivista World Journal of Men's Health. Ma non è finita qui. A portare un'incredibile testimonianza è stato anche un ragazzo di 30 anni che, dopo aver contratto il virus, ha raccontato: "Il mio organo si è ridotto di 4 cm!".

Il racconto del 30enne: "Dopo il Covid non è più lo stesso"

L'incubo del giovane è iniziato quando, a luglio 2021, è risultato positivo al Coronavirus. Come rende noto il sito Notizie.it sembra che il 30enne, oltre ai consueti sintomi del Covid, ne abbia avuto anche un altro molto... particolare! Stando a quanto racconta, sembra che l'infezione abbia ridotto la lunghezza del suo membro di ben 4 centimetri. Lui non poteva crederci, eppure è incredibilmente successo. Il danno in questo caso è noto come disfunzione endoteliale. Sullo stato vaccinale del ragazzo invece, al momento non si sa nulla. Lui stesso non ha specificato se ha fatto il vaccino o meno.

Il caso del 30enne si ricollega così alle parole del dottor Ramasamy dell'Università di Miami, il quale ha detto: "Nel nostro studio pilota, abbiamo scoperto che gli uomini che in precedenza non si lamentavano della disfunzione erettile, ne hanno sviluppato una piuttosto grave dopo l'inizio dell’infezione da Covid-19". E ancora: "La nostra ricerca mostra che il virus può causare una disfunzione endoteliale diffusa nei sistemi di organi, oltre che nei polmoni e nei reni". Infine ha concluso:  "La disfunzione endoteliale sottostante che si verifica a causa del Covid può entrare nelle cellule endoteliali e colpire molti organi, compreso il pene". 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x