Martedì, 04 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid ai bambini, Crisanti: "Ci vuole prudenza, non sono adulti in miniatura"

Il microbiologo dell'Università di Padova Andrea Crisanti: "La libertà esiste se la si esercita"

06 Dicembre 2021

Vaccino Covid ai bambini, Crisanti: "Ci vuole prudenza, non sono adulti in miniatura"

Fonte: lapresse.it

Ancora perplessità sul vaccino Covid ai più piccoli: questa volta ad esprimerli è il dottore Andrea Crisanti, microbiologo e professore ordinario di microbiologia presso l'Università di Padova, che, intervistato da La Verità, ci tiene a sottolineare che "i bambini non sono piccoli adulti, sono diversi dal punto di vista fisiologico e metabolico". E quindi "i dati che valgono per gli adulti - spiega l'esperto -  non possono essere applicati per analogia anche a loro". 

Vaccino ai bambini: il parere di Crisanti

Per Andrea Crisanti in questo momento in Italia e nel mondo è fondamentale avere prudenza. "Pfizer ha condotto uno studio su 2000 bambini e fra un mese avremo dati su un milione di vaccinati in Usa e Israele", afferma il dottore a La Verità. Motivo per il quale "sarebbe stato meglio aspettare" a dare il via libera al vaccino Covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni.

Il microbiologo dell'Università di Padova parla poi anche delle numerose critiche ricevuto dopo le sue diverse apparizioni in tv. Spesso infatti Crisanti è ospite nei più importanti salotti televisivi italiani e proprio qui esprime il suo parere e, a volta, anche i suoi dubbi. "La libertà esiste se la si esercita. Si può criticare la religione e la Costituzione, ma l’Aifa e l’Ema no?", si domanda. "Anche sul long Covid fra i più piccoli - aggiunge Crisanti - si tirano cifre a caso". 

Infine l'esperto conclude parlando dei possibili richiami annuali del vaccino Covid in queste settimane allo studio di Pfizer. C'è già qualcuno che su questo tema ha parlato di "strategia commerciale". Il dottore Andrea Crisanti su questo argomento afferma: "Sarà sempre questione di business, non serve più nemmeno scandalizzarsi. Il punto è che le autorità politica le devono moderare”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x