Lunedì, 18 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid ai bambini, Pfizer dice che è sicuro. Il dubbio di Burioni: "Test su pochi casi"

Il virologo: "I dati si riferiscono a uno studio su 2.200 bambini. Pochi"

20 Settembre 2021

Vaccino Covid ai bambini, Pfizer dice che è sicuro. Il dubbio di Burioni: "Test su pochi casi"

La Pfizer ha comunicato i risultati degli studi clinici e si è detta sicura dell'efficacia e soprattutto della "non pericolosità" della somministrazione del vaccino contro il Covid ai bambini. A breve verrà dunque chiesta l'approvazione normativa da parte di Fda ed Ema: per i più piccoli sarà semplicemente previsto un dosaggio inferiore. Sulla questione è intervenuta anche la Società italiana di pediatria che però non si sbilancia più di tanto: "Soddisfazione, ma tale valutazione va confermata dalle agenzie preposte a valutare la validità della sperimentazione".

Sorprendentemente, chi ha manifestato più di un dubbio sulla somministrazione del vaccino contro il Covid ai bambini è stato il virologo Roberto Burioni, non proprio quindi un no-vax ignorante come troppo spesso vengono dipinti coloro che manifestano perplessità sui vaccini.

Vaccino Covid ai bambini, Burioni: "Test su pochi casi"

Per la prima volta, infatti, Roberto Burioni ha espresso delle perplessità sul vaccino anti Covid ai bambini. "Buone notizie: Pfizer ha presentato i dati sul vaccino nei bambini di 5-12 anni con una dose ridotta", ed "efficacia ed effetti collaterali sembrano sovrapponibili a quanto visto negli adulti (ottima cosa)", ha iniziato il medico. "Cattiva notizia: i dati si riferiscono a uno studio su 2.200 bambini. Pochi", prosegue il virologo, docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, sul suo profilo Twitter.

Il commento di Burioni nasce dalla notizia che oggi, lunedì 20 settembre, Pfizer ha comunicato che il suo siero è sicuro anche per i bambini di età compresa tra i cinque e gli undici anni. E se lo dicono loro che lo producono e lo vendono ci sarà sicuramente da fidarsi, dato che avranno parlato contro i loro interessi. L'azienda farmaceutica ha mostrato i risultati dei trial clinici che ora dovranno essere sottoposti alla valutazione della Fda. Ma manca poco: il processo potrebbe completarsi entro la fine di settembre, quindi tra meno di una decina di giorni. Ma da quello che emerge è che "nei partecipanti di età 5-11 anni, il vaccino si è mostrato sicuro, ben tollerato e con una forte risposta degli anticorpi", ha fatto sapere Pfizer-BioNTech, precisando che in quella fascia di età è stato somministrato a un dosaggio inferiore (due dosi da 10 microgrammi a distanza di 21 giorni, rispetto a 30 microgrammi).

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x