Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid, accordo Ue-AstraZeneca: finisce il contenzioso legale

La commissaria europea alla Salute: "Il vaccino di AstraZeneca è sicuro ed efficace contro il Covid-19 e sta salvando vite in tutto il mondo ogni giorno"

03 Settembre 2021

AstraZeneca

AstraZeneca (fonte foto Lapresse)

L'Unione Europea e AstraZeneca hanno finalmente raggiunto un accordo che consentirà la consegna delle restanti dosi di vaccini contro il Covid-19 agli Stati membri, rispettando così i termini dell'accordo di acquisto anticipato concluso il 27 agosto 2020 con l'azienda farmaceutica e biotecnologica britannico-svedese. Tale accordo metterà fine anche al contenzioso pendente alla Corte di Bruxelles. A rendere nota la notizia sono oggi, venerdì 3 settembre 2021, gli stessi membri della Commissione Ue.

Vaccino Covid, accordo Ue-AstraZeneca: finisce il contenzioso legale

L'accordo stipulato tra la casa farmaceutica AstraZeneca e l'Unione Europea prevede l'impegno della multinazionale svedese a consegnare, oltre ai 100 milioni di dosi già consegnate alla fine del secondo trimestre, altri 135 milioni di fiale di vaccino anti-Covid entro la fine del 2021. Inoltre è previsto l'arrivo di altri 60 milioni a fine del terzo trimestre, 75 entro la fine del quarto trimestre e ancora 65 milioni entro la fine di marzo 2022. Così si arriverà a un numero totale di dosi consegnati pari a 300 milioni, come previsto dal contratto.

"Agli Stati membri verranno forniti programmi di consegna regolari e si applicheranno sconti limitati in caso di ritardi", spiega la Commissione Ue. "Siamo lieti di aver trovato una soluzione reciprocamente soddisfacente e vantaggiosa per cittadini europei e del mondo attraverso il nostro impegno globale con Covax", scrive su Twitter la commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides. "Il vaccino di AstraZeneca è sicuro ed efficace contro il Covid-19 e sta salvando vite in tutto il mondo ogni giorno. I nostri sforzi per aumentare ulteriormente la capacità di produzione e le vaccinazioni in tutta l'Ue e nel mondo continueranno senza sosta. La solidarietà vaccinale è e rimane il nostro marchio di fabbrica", aggiunge.

L'accordo infine, spiega Kyriakides, garantisce la consegna da parte della casa farmaceutica anglo-svedese delle "restanti 200 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19. Anche se questa settimana abbiamo raggiunto l'importante traguardo della vaccinazione completa del 70% della popolazione adulta dell'Ue, ci sono differenze significative nei livelli di vaccinazione tra gli Stati membri e la disponibilità dei vaccini, incluso quello di AstraZeneca, resta cruciale", conclude.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x