Sabato, 22 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Covid, la sorpresa dell'Inps: "Quarantena Covid non è più malattia"

Tridico: "Il legislatore non ha previsto un nuovo stanziamento per prorogare la tutela della quarantena"

13 Agosto 2021

Covid, la sorpresa dell'Inps: "Quarantena Covid non è più malattia"

Fonte: lapresse.it

Una bastonata in arrivo dall'Inps: i giorni trascorsi in quarantena per colpa del Covid non verranno più considerati di malattia. Per questo motivo, i lavoratori rischiano di perdere metà stipendio mensile, dato che quarantena dura minimo 2 settimane. L’Inps ha fatto inoltre chiarezza sullo smart working: via libera fino al 31 ottobre 2021.

Covid, la sorpresa dell'Inps: "Quarantena Covid non è più malattia"

Il presidente dell’Inps Tridico in una nota ha fatto sapere: "Il legislatore non ha previsto un nuovo stanziamento per prorogare la tutela della quarantena". L’Istituto nazionale per la previdenza sociale, si legge nella nota, "procederà al definitivo riconoscimento degli importi dovuti per il 2020. Basandosi sulle certificazioni attestanti la quarantena con isolamento fiduciario redatte dai medici curanti, anche nei casi in cui non sia stato possibile reperire alcuna indicazione sul provvedimento emesso dall’operatore di sanità pubblica". In pratica, secondo Pasquale Tridico, la colpa sarebbe del Governo.

"Il legislatore non ha stanziato nuove risorse" e quindi "l’indennità di malattia per quarantena non potrà essere erogata per gli eventi avvenuti relativi al 2021, ma solo per tutto il 2020 nel limite delle risorse stanziate". L’Istituto procederà a riconoscere agli interessati "le prestazioni relative al 2020, anno per il quale è stata messa a disposizione una dotazione complessiva per questo tipo di tutele di 663,1 milioni di euro".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x