Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino Covid, una sola dose per i guariti: la circolare del Ministero

Secondo le ultime ricerche, dai 6 ai 12 mesi dall'infezione da Coronavirus nell'organismo umano circolano gli anticorpi e quindi per i guariti basta una dose di vaccino

22 Luglio 2021

Vaccino Covid, una sola dose per i guariti: la circolare del Ministero

Vaccino Covid (fonte foto Lapresse)

A chi ha avuto il Covid ed è guarito basta una sola dose di vaccino da fare entro un anno. É questa l'ultima comunicazione ufficiale del Ministero della Salute. Il direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza ha firmato ieri in tarda serata la nuova circolare di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da Sars-CoV-2. Il motivo? Chi ha avuto il virus, anche se in forma lieve, sviluppa comunque un’immunità - e quindi una protezione - che dura dai 6 ai 12 mesi.

Vaccino Covid, una sola dose per i guariti: la circolare del Ministero

"É possibile - si legge nella circolare del Ministero della Salute italiano - considerare la somministrazione di un'unica dose di vaccino anti-SarsCoV-2/Covid-19 nei soggetti con pregressa infezione da Sars-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione".

"Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da Sars-CoV-2 - precisa ancora - resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista". Inoltre, "come da indicazioni dell'Oms, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale".

La circolare del Ministero è arrivata dopo la scoperta del team di ricercatori dell'università americana Rockefeller. Dallo studio di medici e scienziati è infatti emerso che - come si legge sulla rivista Nature - la vaccinazione contro il Covid nei soggetti guariti dal virus può prevedere anche una sola dosa dal momento che ci sono già gli anticorpi, i quali però restano in circolo nell'organismo umano per non più di un anno.

Inoltre un altro studio, quello condotto dagli esperti dell'IRCCS 'Sacro Cuore Don Calabria' di Negrar di Valpolicella, avrebbe dimostrato che la somministrazione di un vaccino a mRNA a chi è guarito dal virus comporta una risposta anticorpale migliore se avviene a circa 10 mesi dal contagio.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x