Mercoledì, 28 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass obbligatorio a insegnanti, Governo dice sì: libertà tolte poco alla volta

Giorgia Meloni su tutte le furie: "l Governo inizi a occuparsi seriamente dei trasporti pubblici. Troppo facile prendersela sempre con bar, ristoranti, cinema e teatri"

16 Luglio 2021

Green pass obbligatorio a inseganti, Governo dice sì: libertà tolte poco alla volta

Fonte: lapresse.it

Presto potrebbe il Green pass potrebbe - anzi dovrebbe - diventare obbligatorio per trasporti a lunga percorrenza e a scuola per gli insegnanti. Questo è il piano del Governo, che ha convocato la cabina di regia per martedì 20 luglio. In questi giorni era ventilata anche l'ipotesi di un green pass anche per andare a bar e ristoranti. Ma un passo alla volta. Le liberà, d'altra parte, non si possono togliere tutte e tutte subito, come hanno sempre insegnato despoti e dittatori. Va dato il tempo di abituarsi, dunque le toglieranno una alla volta. Proseguiranno con gli insegnanti, dopo aver obbligato - in barba alla Costituzione - già medici e infermieri.

La scusa per questo nuovo provvedimento sono la risalita dei contagi - che in ogni caso non dovrebbero preoccupare in quanto si tratta di centinai di contagi su milioni di cittadini che hanno pure ripreso a spostarsi. Nessuno, però, sembra citare i numeri di morti e ricoveri, che rimangono in netta discesa.

Green pass obbligatorio a inseganti, Governo dice sì: libertà tolte poco alla volta

Il Governo rimane diviso. Da una parte ci sono i favorevoli: il Pd – che non desta certo una sorpresa -, una parte di Italia viva e il M5S, che però sembra almeno completamente e sinceramente contrario all’applicazione per bar e ristoranti. "Ci sono luoghi con grandi afflussi di persone dagli stadi ai concerti fino alle discoteche, che devono aprire e per queste attività riteniamo certamente utile l’introduzione di un green pass – si legge in un post su Facebook scritto dagli esponenti 5 Stelle -. Ma è diverso il discorso per attività come bar o ristoranti: in questo momento introdurre il green pass per accedervi significherebbe solamente limitare una ripresa così faticosa, dopo mesi di sacrifici".

Contrari ci sono al contrario la Lega e Forza Italia - per parlare sempre e solo dei partiti che compongono la maggioranza di Governo. Il capo del Carroccio su Matteo Salvini dice: "Ne parleremo se e quando ce ne sarà la necessità. Adesso chiediamo attenzione e rispetto delle regole, però non possiamo terrorizzare la gente prima del tempo. Quindi se ce ne sarà la necessità, vedremo se investire in sicurezza". D'accordo anche Fratelli d'Italia, che di fatto, secondo gli ultimi sondaggi, è primo partito d'Italia e che dai banchi dell'opposizione sta schiumando di rabbia per l'ipotesi dell'obbligatorietà del green pass.

"Da un anno e mezzo si persevera sulla fallimentare strada delle chiusure e delle restrizioni", dice la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. "Adesso vorrebbero obbligare i cittadini ad esibire il Green Pass per entrare in un luogo pubblico, con l'inevitabile conseguenza di causare ulteriori danni alle attività e al turismo". E ancora: "Si vogliono evitare nuove ondate? Bene, il Governo inizi a occuparsi seriamente dei trasporti pubblici. Troppo facile prendersela sempre con bar, ristoranti, cinema e teatri".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x