Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Variante Delta del Covid, Speranza per una volta rassicura: "Misure sufficienti"

Il Ministro della Salute: "Non vi è dubbio che bisogna continuare a monitorare passo dopo passo"

25 Giugno 2021

Variante Delta del Covid, Speranza per una volta rassicura: "Misure sufficienti"

Fonte: lapresse.it

Le misure in vigore in Italia contro la variante Delta sono sufficienti, parola del Ministro della Salute Roberto Speranza. "Nella battaglia contro Covid e in particolare contro la variante Delta "bisogna saper leggere momento per momento le vicende. In questo momento noi riteniamo che le misure che abbiamo assunto siano sufficienti", continua. "In modo particolare abbiamo ripristinato pochi giorni fa la quarantena per la Gran Bretagna, ho rinnovato l'ordinanza, in scadenza, per l'India con il divieto d'ingresso. Ma non vi è dubbio che bisogna continuare a monitorare passo dopo passo".

Variante Delta del Covid, Speranza: "Misure sufficienti"

Contro la variante Delta "noi siamo stati tra i primi Paesi del mondo a disporre una misura molto molto restrittiva per il Paese in cui per la prima volta è stata riscontrata questa variante, ovvero l'India", ha continuato il Ministro. "Sin dal primo momento noi abbiamo disposto un 'divieto d'ingresso', quindi una misura anche più rigida della quarantena, che è ancora vigente e che riguarda l'India, ma anche il Bangladesh e lo Sri Lanka", ha detto Speranza.

Il ministro ha poi ricordato inoltre che "la mascherina è e resta uno strumento essenziale per tenere sotto controllo il virus. L'ordinanza ci dà una possibilità in più, cioè ci consente di non tenerla sempre indossata se non ci sono tante persone e rischi all'aperto". Dunque, "è sempre obbligatorio portarla con sé e indossarla al chiuso, e in tutte le situazioni in cui c'è un margine di rischio è giustissimo indossarla".

Quanto alle vaccinazioni, "ci sono più di due milioni e mezzo di over 60 in Italia che non si sono ancora vaccinati nemmeno con la prima dose: a loro va data assoluta priorità, abbiamo chiesto uno sforzo alle Regioni tramite il commissario Figliuolo", ha concluso Roberto Speranza.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x