Giovedì, 23 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Leader M5s, Conte si lagna: "Lavoro faticosissimo, non credo reggerò a lungo"

L'ex premier in un comizio nel Modenese: "Fare il leader politico è stressantissimo"

10 Settembre 2021

Leader M5s, Conte si lagna: "Lavoro faticosissimo, non credo reggerò a lungo"

Fonte: lapresse.it

Il leader del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte si è lamentato, in un comizio nel modenese, del suo lavoro, che è proprio quello de leader M5s (e non quello d'avvocato, per intenderci). "Siccome non ritengo di essere infallibile, e nemmeno vedo davanti un orizzonte poi così lungo, ve lo dico francamente: questo è un impegno stressantissimo", ha detto l'ex Premier. 

Leader M5s, Conte: "Lavoro faticosissimo"

"Lavorare così per il bene comune è una faticaccia enorme, quindi non credo che la potrò reggere fisicamente a lungo", prova poi a correggere il tiro Giuseppe Conte. "Spero, e faremo in modo, che ci sia qualcuno più bravo di me, quando sarà il momento. Ma questo progetto è forte e dovete appoggiarlo, non lasciate che altri parlino con la vostra voce".

Giuseppe Conte, leader M5s, nella mattinata di venerdì 10 novembre, è intervenuto dal palco in piazza a Finale Emilia, nell'ambito del tour elettorale verso le elezioni comunali di ottobre che porterà l'ex premier anche a partecipare alla festa dell'Unità del Pd. "Non vi stiamo chiedendo un voto, anche se adesso con le elezioni comunali sarete chiamati a esprimerlo", continua Conte, parlando del suo partito (perché di partito ormai si tratta e non più di un Movimento). Quanti voti ho espresso in passato, durante la mia adolescenza e oltre, di cui poi mi sono sono anche pentito. Chiedo quindi - rilancia Conte - qualcosa di più di un voto: chiedo di condividere il nostro progetto che ora stiamo rilanciando, i nostri principi e valori".

Infine: "Non prometto nulla: in queste giornate ne sentirete tante di promesse, tanto più quelle che non si realizzano". E solo lo dice uno che le promesse, si fa per dire, le ha sempre mantenute, allora bisognerà crederli. "Il nostro progetto invece lo porteremo avanti, oltre questa tornata elettorale, perché ha forti gambe e serve al paese: ha una sua forza intrinseca, al di là - conferma appunto - degli interpreti...".

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x