Martedì, 28 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass obbligatorio, Calenda attacca Meloni e Salvini: "Destra non adeguata al Governo"

Il leader di Azione: "La destra dimostra di non essere destra di governo"

09 Settembre 2021

Alleanza M5s e Pd, Calenda: "Letta abbandoni 5 stelle, sono frutto avvelenato"

Fonte: lapresse.it

Sul Green pass Italia obbligatorio, "Meloni e Salvini si sono dimostrati irresponsabili", afferma Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma, ospite di Sky tg24-Start. Evidentemente Carlo Calenda non ha ancora digerito il fatto che, dopo aver annunciato in pompa magna una manifestazione Pro-vax, ha dovuto annullare tutto per mancanza di partecipanti. Da qui la sua acidità nei confronti degli avversari politici

Green pass, Calenda attacca Meloni e Salvini

"La destra si dimostra non essere destra di governo e Salvini è risibile quando cambia idea sul green pass. La verità è che questa insegue il consenso con ogni mezzo", continua Calenda. "Ai loro elettori voglio dire però: perché siamo condannati ad avere questa destra che non riesce ad assumere una responsabilità anche rispetto agli atti che sottoscrive. Non è serio votare il Green Pass in Cdm e non farlo quando arriva in Parlamento". E ancora: "Trovo insopportabile che addirittura su una cosa così grave Meloni e Salvini dimostrino una totale irresponsabilità. Almeno la Meloni non è nel governo e non vota i provvedimenti in Cdm”, ha concluso Calenda.

Per quanto riguarda la manifestazione sancita e poi subito annullata, Calenda si è giustificato così: "Ho deciso di desistere dall’organizzazione della manifestazione pro-vax. Nessuno degli altri candidati o delle cariche istituzionali ha dato disponibilità ad aderire. Peccato. Sarebbe stata una bella prova di unità e coesione". "Basta No Vax, Ni Vax e fiancheggiatori vari", continua. "L'Italia seria deve reagire a questa deriva irrazionale, pericolosa e insensata. Noi organizzeremo a Roma l’11 settembre una manifestazione aperta a tutti e senza simboli di partito". Infine, sugli attacchi degli "Amici de Il Fatto Quotidiano" ha detto: "Potete continuare per altri mesi con queste fiumane di insulti adolescenziali (Water, Bombolo etc), che squalificano solo voi, ma non fate altro che confermare la correttezza della mia decisione di lasciarvi nel vostro brodo (primordiale)".


 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x