Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Lega ritira emendamenti. Borghezio: "Governo non esasperi chi ha dubbi sul vaccino"

Il "super veterano" del Carroccio, al Giornale d'Italia, ha spiegato che la scelta della Lega di "ritirare gli emendamenti è frutto di un cambio di passo del Governo", che però "non deve suscitare la sensibilità di chi ha dubbi sul vaccino"

Di Mattia Pirola

07 Settembre 2021

Intervista borghezio

Fonte: lapresse.it

Oggi, martedì 7 settembre, la Lega, partito che ha sempre manifestato più che un dubbio riguardo il Green pass, ha sorpreso tutti - o almeno i non addetti ai lavori - quando ha ritirato gli emendamenti sul certificato verde. Emendamenti per altro ritirati dal resto dei partiti della maggioranza. "A seguito di ciò il Governo ha detto che non ci sarà fiducia e si potrà discutere in aula il decreto green pass".

A spiegare a Il Giornale d'Italia la decisione della Lega è stato il veterano del Carroccio Mario Borghezio, anzi, il "super veterano", come lui stesso si è presentato ai nostri microfoni.

Lega ritira emendamenti su Green pass, Borghezio dà la sua versione

"Io parlo da Torino", chiarisce subito Mario Borghezio, che però "anche da Torino" è riuscito a farsi "un'idea di quello che è successo a Roma". L'ex Europarlamentare ritiene che dietro al ritiro degli emendamenti della Lega "non ci sia stata nessuna strategia politica", nessun magheggio. "Io penso che l'evoluzione della proposta di Governo sia ora accettabile per la Lega. Mario Draghi ha accettato di agire un passo alla volta, per dare a tutti il tempo di organizzarsi. Matteo Salvini ha preso atto di questo cambio di passo, ritenuto accettabile, è a scelto di ritirare gli emendamenti". Almeno, precisa, "questa è stata l'idea che mi sono fatto da osservatore", per così dire, "esterno". 

Ora, in tema Green pass, rimangono solo gli emendamenti targati Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia. Matteo Salvini e il Carroccio li voteranno, o meglio, come ha detto lo stesso segretario della Lega, "li valuteranno". Non si sa come abbia reagito Giorgia Meloni al ritiro degli emendamenti da parte dei leghisti. Mario Borghezio è comunque certo che nulla di ciò che è stato deciso oggi possa in qualche modo incrinare i rapporti tra i due partiti. 

"Io credo che l'incontro a Cernobbio abbia sancito ulteriormente l'alleanza e l'amicizia tra i due", inizia Mario Borghezio. "Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno tutte le carte in regola per continuare a fare molto bene insieme". A Cernobbio, spiega, "hanno avuto un profondo confronto". "I nostri due partiti - dice ancora l'ex Eurodeputato, "sono profondamente compatibili e attestati su posizioni comuni. Matteo Salvini e Giorgia Meloni sono stati molto bravi a evitare ogni tipo di frizione".

Se la Lega, però, ha accettato di togliere i suoi emendamenti sul Green pass, lo ha fatto perché vuole spingere il Governo a rendere gratuiti i tamponi. Borghezio ritiene che questa sia "una buona scelta". E ancora: "Chi di dovere deve iniziare a tenere conto del parere dei virologi come della realtà fattuale di un Paese che si trova allo stremo". "Io - racconta l'esponente leghista - ho pagato 40 euro per fare un tampone ed è una cifra che non può essere accettata".

Tuttavia rimane un dubbio, se il Green pass è stato fatto per incentivare (o forse sarebbe meglio dire obbligare) la gente a correre a vaccinarsi, potrebbe il Governo accettare le richieste della Lega e permettere che i tamponi siano gratuiti? "L'Esecutivo si dovrà dimostrare intelligente e accettare", risponde Borghezio. "Così potremmo continuare a tenere d'occhio l'andamento dell'epidemia senza suscitare la sensibilità di chi continua ad avere dubbi sul vaccino contro il Covid", prosegue il leghista. "Anche i limiti di velocità sono fatti per non fare andare gli automobilisti veloci", conclude Borghezio, "ma se un vigile ti pesca a 55 dove il limite è 50 dovrebbe capire che non sei un criminale e non farti la multa".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x