Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccino obbligatorio, Salvini e Meloni si oppongono e chiedono tamponi gratuiti

Il leader della Lega e di Fratelli d'Italia ribadiscono le loro posizioni: "Gli italiani hanno il diritto di decidere cosa fare della propria esistenza"

03 Settembre 2021

Vaccino obbligatorio, Salvini e Meloni si oppongono e chiedono tamponi gratuiti

Giorgia Meloni e Matteo Salvini (fonte foto LaPresse)

Continua lo scontro tra i vertici politici a proposito di vaccino obbligatorio e estensione Green pass e ad essere più animati che mai sono il leader della Lega Matteo Salvini e di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. I due da tempo ribadiscono che la certificazione digitale verde è una misura che, più che far ripartire l'economia del Paese, limita la libertà di milioni di italiani e, dopo l'affondo di ieri del premier Mario Draghi, le cose non sono di certo cambiate. Il Green pass era e continua ad essere una misura inaccettabile in uno Stato che si professa libero. 

Vaccino obbligatorio, Salvini e Meloni si oppongono e chiedono tamponi gratuiti

"Noi siamo al governo e ci rimarremo", dice Matteo Salvini mentre ribadisce che il Carroccio "confermerà in Parlamento le sue posizioni di sempre" su temi come "aumento delle tasse, immigrazione, taglio delle pensioni e obbligo vaccinale (che non esiste in nessun Paese europeo)". Se il premier Mario Draghi deciderà di introdurre quest'ultima misura tanto discussa, il segretario della Lega, rispondendo ad Affaritaliani.it, conferma che comunque "non uscirà dal governo". "Ci rimarremo - asserisce - per aiutare gli italiani ad uscire dall'emergenza sociale, sanitaria ed economica, come richiesto dal presidente Mattarella. La Lega - aggiunge Salvini - ha scelto di entrare in questo governo di emergenza per responsabilità e amore per l'Italia e ci rimarremo, Pd e Cinque Stelle si mettano l'anima in pace", conclude.

Sugli scottanti temi prende parola anche Giorgia Meloni, da sempre contraria a obblighi e imposizioni. "Non sono favorevole all'estensione del Green pass, non lo ero per bar e ristoranti figuriamoci se lo sono per i luoghi di lavoro", dice la leader di FdI a "Morning News". "Se il governo deciderà di fare una proposta di questo tipo - afferma - io continuerò a chiedere almeno tamponi gratuiti per tutti esattamente come è gratuito il vaccino, per non creare discriminazioni". 

"Ci sono molte persone che non si possono vaccinare. Ci sono anche quelli che non si vogliono vaccinare e pure loro - precisa Giorgia Meloni hanno il diritto di decidere cosa fare della propria esistenza, soprattutto se il vaccino non ferma il contagio è una scelta che ognuno fa per se". Infine, la leader di FdI confessa che sembra che il Governo potrebbe anche decidere di "vietare" i tamponi gratuiti ai non vaccinati. "Mi hanno detto che non si faranno perché sono un disincentivo al vaccino", dichiara Meloni che alla fine si domanda: "Mi chiedo se la nostra priorità è fermare il contagio o vendere il vaccino?".  

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x