Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, Lamorgese: "Tutele per chi subisce minacce in questa fase di pandemia"

Luigi Di Maio, Matteo Bassetti, Massimo Galli e Fabrizio Pregliasco sono solo alcuni dei bersagli delle minacce social di No-Vax e No- Green pas

01 Settembre 2021

Green pass, Lamorgese: "Tutele per chi subisce minacce in questa fase di pandemia"

Fonte: lapresse.it

Il Viminale è pronto a "individuare specifiche misure finalizzate a rafforzare la tutela dagli attacchi mossi sulla rete non solo nei confronti dei giornalisti, ma anche nei confronti di tutte le categorie di persone più esposte a episodi di odio, in questa delicata fase storica caratterizzata dalla pandemia". A renderlo noto è il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, che parla dei recenti casi di minacce fatte da No-Vax e No-Green pass ad alcuni esponenti politici e giornalisti. Negli ultimi giorni infatti sotto i riflettori è finito Matteo Bassetti, infettivologo dell'ospedale San Martino di Genova e noto sostenitore dei vaccini.

Green pass, Lamorgese: "Tutele per chi subisce minacce in questa fase di pandemia"

Il ministro Lamorgese vuole dunque fronteggiare l'incremento degli ormai numerosissimi atti intimidatori e di violenza verso coloro che più si espongono a favore del vaccino contro il Covid-19 e anche del Green pass. Non solo quindi medici e politici, ma anche cronisti. La politica inoltre oggi, 1 settembre 2021, ha preso parte alla riunione del Centro di coordinamento dell'attività di monitoraggio, analisi e scambio permanente di informazioni sul fenomeno degli atti intimidatori dei confronti dei giornalisti". Il Viminale ha dunque evidenziato la grande necessità di individuare nuovi strumenti per prevenire questi fenomeni di odio che si diffondono sempre di più sul web e sui social. Nel corso dell'incontro è stato infatti sottolineato come quest'anno, il 2021, il quello in cui più di una minaccia su due avviene in rete.

Al Viminale, a parlare con il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, si sono recati anche il capo della polizia Lamberto Giannini, il vice capo della polizia Vittorio Rizzi, il presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti Carlo Verna e il segretario generale della Federazione nazionale della stampa Raffaele Lorusso. Ribadito infine ancora una volta, nel corso dell'incontro, il bisogno di proteggere personalità come il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, l'infettivologo Matteo Bassetti del San Martino di Genova, il primario dell'Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli e il virologo Fabrizio Pregliasco dai continui attacchi per le loro posizioni pro vaccino.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x